Serie A: Chievo sanzionato di 3 punti. Vrenna:”Sanzione ridicola, una barzelletta”

Pubblicato il autore: Luca DAgostino Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

A distanza di quattro giornate dall’inizio del campionato, è arrivata la sentenza di condanna per il Chievo relativa al caso plusvalenze. Il club scaligero è stato condannato con tre punti di penalizzazione da scontare nel presente campionato e un’ammenda di 200mila euro.  Oltre ciò, ad aggravare la pena, il Chievo è stato sanzionato ulteriormente con tre mesi di squalifica per il presidente Campedelli. Il motivo per cui il Chievo ha perso in giudizio è da ricercarsi in alcuni problemi giuridici di falsa attestazione: la squadra è stata deferita per aver sottoscritto le variazioni di tesseramento di alcuni calciatori, ciò è stato fatto applicando un corrispettivo superiore al reale. I gialloblu veronesi sono stati anche accusati di aver contabilizzato nei bilanci plusvalenze irreali e immobilizzazioni immateriali di valore superiore al massimo dalle norme che regolano i bilanci delle società di capitali.

Leggi anche:  L'Atalanta cambia il pelo, ma non il vizio: miglior attacco della Serie A (esattamente come l'anno scorso)

 

 

CHIEVO VERONA PENALIZZATO, LA REAZIONE DEL CLUB

La condanna non è stata ovviamente accolta con favore dal Chievo. Queste le dichiarazioni del legale della società Marco De Luca: “Siamo stupiti e contrariati dall’esito della sentenza odierna. Siamo fermamente convinti, oggi più che mai, che la società abbia sempre agito con correttezza e trasparenza, e che le indagini della procura non siano state fatte correttamente. Riteniamo perciò che il Chievo Verona non meriti questa ridotta penalizzazione, frutto peraltro, con tutta evidenza, della consapevolezza, da parte del Tribunale, della debolezza della tesi accusatoria“.

CHIEVO VERONA PENALIZZATO, L’AMAREZZA DEL PRESIDENTE DEL CROTONE

La sentenza avversa al Chievo ha interessato anche il Crotone, società che ne chiedeva la retrocessione con conseguente rispescaggio. Il presidente del Crotone, Gianni Vrenna, si è vivacemente espresso a riguardo della situazione negli studi di “Radio sportiva”. “Una sanzione a dir poco ridicola, nel momento in cui vengono truccati i bilanci per tre anni e si prende un punto di penalizzazione a stagione, mi pare una barzelletta”, ribadendo l’attenzione e la cura che una squadra dovrebbe porre nei confronti della legalità.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: