Serie B: Il Lecce vince in rimonta, 2-1 al Venezia

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Dopo aver subito nelle precedenti giornate due rimonte nei minuti finali contro le campane Benevento e Salernitana, questa volta il Lecce conquista un importantissimo successo contro il Venezia proprio in “zona Cesarini” grazie a una rete di Palombi al minuto 92La squadra salentina batte il Venezia per 2-1 e sale così al nono posto in classifica a quota 5 punti dopo le prime quattro giornate. Per la formazione di Liverani è il primo successo in questo campionato, una vittoria che dà sicuramente morale alla squadra e a un ambiente in cui iniziavano i primi mugugni dopo le delusioni delle rimonte contro Benevento e Salernitana.

 

La cronaca di Lecce-Venezia 2-1

Match dai due volti al via del Mare con un primo tempo particolarmente bloccato e con una ripresa spumeggiante con le tre realizzazioni che hanno composto il risultato finale di 2-1 per i salentini. Nella prima frazione bisogna segnalare solamente un paio di azioni interessanti. La prima è quella del Venezia che sfiora il gol con un tiro al volo di Bruscagin intorno al quarto d’ora del primo tempo. La risposta salentina è affidata a Scavone che realizza il gol del vantaggio ma la sua esultanza viene immediatamente bloccata dall’arbitro che ravvisa un contatto falloso tra il centrocampista giallorosso e il difensore lagunare Andelkovic. Non c’è altro da raccontare sulla prima frazione di gioco che si chiude così con il risultato di 0-0, con pochissimo spettacolo in campo.

Tutto diverso, invece, nella ripresa con le due squadre che regalano al pubblico tantissime azioni da gol.
Al 60esimo minuto si sblocca il risultato ed è il Venezia di Vecchi a passare in vantaggio. Il tiro da fuori di Falzerano viene respinto centralmente dal portiere del Lecce Bleve; Di Mariano è il più lesto a lanciarsi verso il pallone e a insaccare per il gol dello 0-1. Il Lecce reagisce e dopo alcuni minuti di confusione trova il gol del pareggio al 73esimo. A confezionare la rete è la premiata ditta formata da Falco e Palombi. Il tarantino vede il movimento di Palombi tra le maglie delle difesa veneziana e serve l’attaccante scuola Lazio con un perfetto filtrante di piatto sinistro; Palombi è lesto a stoppare con il destro, portarsi il pallone sul sinistro e concludere con un diagonale millimetrico anticipando l’uscita di Lezzerini.

Dopo il gol del pareggio è il Lecce che sembra credere maggiormente nella vittoria e il momento decisivo del match arriva nel secondo minuto di recupero. A realizzare il gol per i giallorossi è sempre Palombi ma questa volta l’assistman è Tabanelli che con un lancio perfetto di 30 metri scavalca la difesa lagunare e mette l’attaccante classe ‘96 nelle migliori condizioni per andare a segno. Palombi attende l’uscita di Lezzerini che resta guardingo a metà area di rigore. Il numero 14 salentino guarda l’estremo difensore del Venezia e lo trafigge con un mezzo pallonetto mandando in apoteosi i 9300 spettatori del Via del Mare. Per l’attaccante nativo di Tivoli non poteva esserci modo migliore per esordire dal primo minuto con la maglia del Lecce in Serie B.

  •   
  •  
  •  
  •