Lautaro Martinez richiesto in prestito dal Racing, l’Inter lo dichiara incedibile

Pubblicato il autore: Fabrizio Febi Segui

Nell’avvio positivo di stagione dell’Inter c’è una nota stonata che in estate quasi nessuno si aspettava. Il problema riguarda Lautaro Martinez, il 21enne argentino trasferitosi alla Pinetina in Estate dal Racing Avellaneda, squadra in cui si è rivelato ai grandi palcoscenici calcistici. L’investimento fatto dai nerazzurri è di quelli importanti ed il precampionato del “Toro” aveva giustificato la scelta, infatti nelle amichevoli estive Lautaro aveva impressionato dimostrando di essere pronto per recitare un ruolo da protagonista anche in Europa. Dopo la prima partita da titolare contro il Sassuolo però, per il giovane ex Racing il minutaggio è andato via via scemando ed ora si attesta su 263 minuti giocati in stagione, che equivalgono a neanche 3 partite intere.

Eppure Lautaro quando è entrato ha sempre dimostrato di poter far bene come nella partita di campionato contro il Cagliari dove aveva trovato il primo goal in Serie A con uno splendido colpo di testa o in Champions contro il Barcellona dove aveva dato il là all’azione del goal del pareggio di Icardi. E’ proprio la coesistenza col bomber e capitano dei nerazzurri la principale causa dello scarso impiego del talentino argentino. Dalle dichiarazioni di Spalletti possiamo intuire che il tecnico non veda molto di buon occhio il far giocare insieme i due argentini come invece molti tifosi vorrebbero. Va anche ricordato che attualmente nello scacchiere tattico interista, imperniato sul 4-2-3-1, Lautaro essendo una seconda punta fa fatica in quanto in questo sistema di gioco può giocare solo da terminale offensivo e questo non lo fa sentire molto a suo agio. In questo scenario il Racing ha provato a chiedere informazioni all’Inter riguardo ad un eventuale prestito del ragazzo, memore dell’operazione Gabigol tra il club di Corso Vittorio Emanuele e  i brasiliani del Santos. L’Inter dal canto suo esclude categoricamente qualsiasi prestito in quanto crede molto nel ragazzo ed è convinta che questo sia un normale periodo di ambientamento al calcio italiano, in più in una stagione su più fronti la profondità della rosa è fondamentale ed avere a disposizione un’arma come il “Toro” che partita in corso potrebbe rivelarsi letale così come successo contro il Barcellona nell’ultimo match di Champions League. Il suo agente Beto Yaque, intervistato sull’argomento, ha dichiarato che “Prestito? Nessuna possibilità, il Racing ci ha provato, ma è impossibile” confermando l’impraticabilità della pista ma aggiungendo “quando è sceso in campo ha sempre dimostrato di essere in grado di giocare in un club importante e con giocatori eccellenti come quelli dell’Inter. Ci sono state molte partite dove secondo me sarebbe dovuto entrare, ma non ha trovato minuti. E questo è un peccato, perchè non si sfrutta un calciatore con qualità importanti”. Non ci dovrebbero essere quindi grandi scossoni già a gennaio, ma quello che trapela è che il giocatore non sia contento e che stia scalpitando perchè ha voglia di giocare e dimostrare quanto vale. Adesso sta a Luciano Spalletti inserirlo al meglio e sempre più spesso nel suo scacchiere per portare l’Inter sempre più in alto e per consacrare Lautaro al grande calcio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Napoli - Lazio: 5 - 2, gli azzurri annientano i biancocelesti