Playoff Serie C: Arezzo e Imolese con un piede già al secondo turno nazionale. Adesso tocca alle “teste di serie” fare la differenza

Pubblicato il autore: Claudio Pisi Segui


Carrarese-Pisa
 2-2 Derby toscano ricco di emozioni. La squadra allenata da Baldini non riesce a difendere fino alla fine il doppio vantaggio maturato nel corso della partita e nei venti minuti finali si fa rimontare dai nerazzurri.
Mercoledì il Pisa di D’Angelo può accontentarsi anche di un pareggio per passare il turno ma l’allenatore può decidere di sfruttare la carta Moscardelli, entrato solo nel finale nella gara di andata.
Attenzione però che la Carrarese si trova in rosa giocatori di valore con un passato in A come Tavano e Maccarone.

Arezzo-Viterbese 3-0
Gli amaranto archiviano la pratica Viterbese grazie alla doppietta di Brunori, migliore in campo, e il goal allo scadere di Benucci.
La Viterbese di Pino Rigoli, dentro ai playoff  solo perchè vincitrice della Coppa Italia di Serie C, non entra mai in partita e mercoledì al ‘Rocchi’, se vuole passare  il turno, deve restituire i tre goal ai toscani senza subirne alcuno.

Monza-Imolese 1-3 L’Imolese, la Cenerentola dei playoff, va ad imporre il proprio gioco al ‘Brianteo’ contro un Monza ricco di nomi altisonanti e guidato da un allenatore esperiente come Brocchi.
Neanche il tempo di incominciare la partita e il Monza va subito in vantaggio con D’Errico ma  Dionisi, allenatore dei Grifoni, sa di poter contare sul solito Eric Lanini, scuola Juve, che segna la rete del momentaneo pareggio.
L’1-1 sarebbe un risultato ottimo per l’Imolese per giocarsi il tutto per tutto nella gara di ritorno al ‘Romeo Galli’, sfruttando il fattore casa e il fatto di essere testa di serie(accederebbe al turno successivo anche con un pareggio, ndr.), ma Dionisi decide di spingere il piede sull’acceleratore infatti cambia Lanini per Cappelluzzo che nei venti minuti finali regala alla sua squadra una doppietta che vale per i rossoblu un piede e mezzo nel secondo turno nazionale.

Potenza-Catania 1-1 La squadra di mister Sottil parte bene, attacca e all’ottavo minuto trova il goal con Matteo Di Piazza su assist di Sarno. Il Potenza non si rassegna infatti attacca per il resto della partita e riesce a trovare il goal nei minuti finali con França.
Sottil ripropone lo stesso 4-3-1-2 che aveva fatto bene contro la Reggina ma pecca nei cambi (Lodi ha dimostrato di non poter giocare in questo schema di gioco, ndr.) e nella scelta di passare prima alla difesa a 3 poi a quella a 5 perché hanno bassato troppo il baricentro della formazione etnea che non è riuscita più ad uscire dal suo centrocampo.
Mercoledì è atteso un ‘Massimino’ gremito, pronto a spingere i rossazzurri verso il passaggio del turno. Il Catania potrebbe accontentarsi anche di un pareggio per raggiungere il suo obiettivo ma è certo che non si tirerà indietro e che vorrà dimostrare tutto il suo valore in campo.

Feralpisalò – Catanzaro 1-0 I Leoni del Garda superano le Aquile del Sud grazie a un goal di Maiorino siglato nel primo tempo. Un Catanzaro irriconoscibile quello visto al ‘Lino Turina’ di Saló che mercoledì accoglierà la Feralpi in casa.
Siamo sicuri che il ‘Ceravolo’ non farà mancare il suo sostegno alla squadra di Auteri nel difficile compito di realizzare almeno una rete per superare il turno (in caso di parità nella differenza reti nel doppio confronto, accede al turno successivo dei playoff la squadra “testa di serie” qual è il Catanzaro, ndr.).
Attenzione all’ Airone Caracciolo che potrebbe colpire in qualsiasi momento.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Inter-Juventus: Conte quasi al completo, tante assenze per Pirlo