Scandalo in Belgio: il Malines retrocesso d’ufficio per aver truccato un incontro

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


La stagione 2018-19 per il Malines era finita in trionfo con la promozione nella Jupiler Pro League (massima divisione belga) grazie alla vittoria nei playoff contro il Beerschot che ora prenderà il  suo posto nel massimo campionato belga e la vittoria della Coppa Nazionale (2-1 al Gent in finale) con conseguente qualificazione alla prossima Europa League. Purtroppo per la squadra situata nella provincia di Anversa tutto questo non potrà accadere perchè la federazione calcistica belga ha squalificato il club per aver truccato un incontro di seconda divisione nel marzo 2018 giocato contro il Waasland-Beveren, dove quest’ultimi non sono stati sanzionati, eccezione fatta per due suoi dirigenti per aver omesso informazioni, mentre il Malines e quattro dirigenti non l’hanno fatto franca e così il club giallorosso nella prossima stagione prenderà parte nuovamente alla 1B Division (Serie B belga) con dodici punti di penalizzazione e non potrà partecipare nè alla Coppa del Belgio nè tantomeno all’Europa League dove sarebbe dovuto partire dal secondo turno di qualificazione e al suo posto è stato ripescato il Gent.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter-Juventus: Conte si affida a Vidal, Pirlo recupera Chiesa

Il club belga, guidato dal presidente Johan Timmermans ovviamente si dichiara estraneo ai fatti: “Non comprendiamo questa decisione, siamo innocenti” e ha annunciato subito ricorso contro questa sentenza dove nelle prossime settimane è attesa la sentenza definitiva in ultimo grado di giudizio.

  •   
  •  
  •  
  •