La Juventus fatica e batte il Genoa in “soli” 94 minuti

Pubblicato il autore: Rodolfo Benedetti Segui

Eccoci ancora una volta a Torino: 10° giornata di serie A 2019-20. Mi sono preso una pausa con il Bologna (non siamo più giovincelli) ma la partita con il Genoa l’ho vista tutta. E deve averla vista tutta anche la Juventus se sono stati necessari 94 minuti per portare a casa i tre punti. Dico questo perchè, dopo il primo gol, la Juventus sembra si sia messa a guardare il gioco degli avversari alla ricerca del pareggio, che puntualmente arriva.

Per questa partita sono state rispolverate le tradizionali strisce bianche e nere (che francamente a me piacciono, se confrontate con le due “striscione” di quest’anno) ma il grafico di turno ha pensato bene di aggiungere qualche effetto speciale con il risultato di rendere più difficoltosa la lettura dei numeri, complice forse anche la pioggia abbondante.

Cosa possiamo dire in sintesi dell’incontro? Il Genoa era ben messo, si è ben difeso quando la partita l’ha gestita la Juventus e il pareggio del primo tempo si può anche accettare. Possibile però che in circa 35 minuti (spazio temporale tra l’espulsione di Cassata del Genoa e l’espulsione dello Juventino Rabiot) la Juventus non riesca a segnare? Ci sono voluti 4 minuti di recupero per vedere un gol di Ronaldo, annullato per fuorigioco, e poi sempre di Ronaldo su rigore a prendere i tre punti. Insomma: a me questa vittoria è sembrata una gran fatica.

 

  •   
  •  
  •  
  •