Ancelotti si presenta all’Everton: ‘Volevo Kean al Napoli, Ibra può venire ma non per giocare’

Pubblicato il autore: Fabiola Carrieri Segui

Carlo Ancelotti è diventato da pochi giorni il nuovo allenatore dell’Everton, un grande ritorno in Premier League dopo l’esonero e l’inizio di stagione non soddisfacente sulla panchina del Napoli. Il tecnico ex Milan ha firmato un contratto da cinquantotto milioni di euro fino al 2024, ed oggi si è presentato in conferenza stampa spiegando i motivi che lo hanno riportato in Inghilterra: “Sono qui per l’ambizione del club e per la sua storia, vogliamo migliorare e crescere e, sopratutto, diventare una squadra più forte di ora” le prime parole di Carlo Ancelotti come neo tecnico dell’Everton. Inevitabile parlare del calciomercato, visto che la sessione invernale è alle porte, con il nome di Zlatan Ibrahimovic che sembrava vicinissimo al Napoli proprio per i suoi rapporti con il tecnico: “Io e Ibra siamo buoni amici, sicuramente lo chiamerò e se vuole venire a Liverpool può farlo, ma solo per divertirsi e non per giocare” conferma Ancelotti, che chiude definitivamente le porte a Zlatan e le apre ad un nuovo talento, Moise Kean. “Volevo portarlo a Napoli prima che firmasse con l’Everton, è un giocatore fantastico ed ha soli diciannove anni. Secondo me ha qualità top, ma dobbiamo aspettarlo e lavorarci su“. Score positivo per Carlo Ancelotti contro il Liverpool, saranno sicuramente felici di questo i tifosi dell’Everton: “Con il Napoli l’ho battuto anche quest’anno, la nostra motivazione sarà ancora maggiore visto che è una grandissima squadra. Il prossimo 5 gennaio ce la giocheremo sicuramente” conclude il neo tecnico, pronto a vincere anche in questa nuova avventura.

 

  •   
  •  
  •  
  •