Atalanta, una vigilia di Natale da Dea per Bergamo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Il Natale: cene, canti, momenti in famiglia, regali e felicità. Tutti elementi che caratterizzano sia la Vigilia che il 25 stesso. In termini calcistici ovviamente l’Atalanta è sulla bocca di tutti per quello che sta facendo: l’ultimo pacco è stato scartato due giorni fa con un 5-0 ai danni di un Milan in caduta libera. Definire quello che è stato dicembre è stato semplicemente straordinario sotto tutti i punti di vista: la qualificazione agli ottavi di UEFA Champions League, quinto posto in classifica e una società in continua crescita (oltre ovviamente al buon rendimento della squadra del “Gasp”). Ritornando in tema natalizio, il popolo atalantino non vede l’ora di festeggiare al meglio, e gli elementi che caratterizzano questo Natale sono ovviamente tutti di marca nerazzurra.

BABBO GASP CONSEGNA I REGALI A BERGAMO – Da copione tutti aspettano babbo natale, ma in quel di Bergamo la storia è leggermente diversa. Oltre a Santa Lucia (intoccabile sotto tutti i punti di vista) c’è anche un soggetto che, in sella ad una slitta nerazzurra, dal centro fino a Città Alta, comincia a portare i regali ai suoi bergamaschi. Chi è? Gian Piero Gasperini. In questo 2019 di regali ne ha fatti veramente tanti per un popolo che sta vivendo un sogno trasformato e consolidato in realtà: il tutto attorniato da latte e biscotti che in un contesto nerazzurro è facilmente paragonabile alla pazienza e al bene di questa piazza nei suoi confronti. Carbone? Soltanto a chi crede che questa favola non esista: “è solo una leggenda, e se dovesse esistere è semplicemente una sorpresa provinciale“.

GLI AIUTANTI DI BABBO GASP, E IL POLO DI ZINGONIA – Dietro ovviamente a Babbo Gasp ci sono i suoi aiutanti (alias: i suoi giocatori): gente che segue al 100% tutte le loro indicazioni, nella quale il risultato è semplicemente straordinario. Ci sono modi e modi per preparare i regali, ma come lo fanno gli atalantini nessuno: in grado di farne 4,5,7 e se volessero anche 10,  ovviamente tutti puntati all’attacco (come il 3-4-1-2 applicato in campo). La base ovviamente è al Polo di Zingonia dove al centro di tutto una società all’avanguardia sotto tutti i punti di vista: attenta, coi conti sempre in attivo e con una passione infinita. Certo, qualche folletto lascerà la compagnia per andare in piazze come il Polo Nord di Babbo Natale, ma a tutto c’è una soluzione: come si è sempre dimostrato.

AUGURI DI UN BUON NATALE NERAZZURRO – Aldilà di questa piccola parentesi ironica, ovviamente è chiaro che l’Atalanta sia ancora sulla bocca di tutti pure in questo periodo natalizio: essa è qualcosa che va aldilà della semplice passione per il pallone. Una squadra di provincia che riesce a unire una città come Bergamo, rappresentata da tutti come il simbolo orobico nel mondo: l’Atalanta è Bergamo e Bergamo è l’Atalanta. Un legame così grande che potrebbe addirittura portare qualche tifoso a fare un presepe completamente a tema da far strappare un sorriso a tutti. Quindi a tutto il popolo atalantino, buona vigilia e auguri di Natale da parte della redazione di Super News.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: