FC Barcelona – Gli infortuni di Arthur e Ter Stegen. Rompicapo per Valverde

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui


Periodo di pausa e vacanze natalizie con pensieri per Valverde. Sotto l’albero, oltre al liberato assoluto e in solitaria in classifica in Liga, grazie al simultaneo pareggio delle merengues e alla vittoria blaugrana, l’entrenador del Barça ha trovato due tegole: gli infortuni di Ter Stegen e l’allungamento del periodo di inattività forzata per Arthur. Il portiere soffre di un problema al ginocchio destro dovuto ad una tendinopatia cronica. Die Mauer, come soprannominato ormai Marc André, sta valutando l’opzione di sottoporsi ad intervento chirurgico per eliminare, una volta per tutte, la problematica. L’infortunio si è verificato in occasione dell’ultima partita di Liga, quella vinta contro l’Alavés dell’ex Aleix Vidal per 4-1. In quella circostanza Ter Stegen ha accusato un fastidio che lo terrà lontano dai campi di gioco almeno per la partita contro L’Espanyol in programma il 4 di gennaio. Le garanzie che offre il suo secondo, l’ex Valencia Neto, sono le più ampie. Ma è chiaro che si tratta di un problemino che infastidisce non poco il tecnico azulgrana. Tenendo conto che non è l’unico. L’altro rovescio, dal punto di vista delle notizie mediche, è l’allungamento della sosta forzata di Arthur. Il brasiliano prosegue con i suoi problemi al pube che ne hanno condizionato fortemente il suo utilizzo in questa prima parte di stagione. Il ragazzo ha saltato le ultime tre gare (Mallorca, Real, Alavés) per i medesimi fastidi di Osteitis Pubis che colpisce, sotto forma di infiammazione, il disco interpubico che giunta legamenti e muscolatura pubica. La sostituzione di Arthur proseguirà come nelle ultime settimane con il ricorso a Rakitic e, se dovesse restare, Vidal. In caso di una sua cessione si potrebbero spalancare, unitamente al prestito di Aleñá al Betis, le porte della prima squadra a Riqui Puig, il talentissimo del Barça B di 20 anni che scalpita dietro le quinte per accedere al primer equipo. Sarebbe una occasione per mettere in campo un ragazzo dai grandi numeri e dalle enormi prospettive che marcherà certamente il futuro del centrocampo blaugrana.

  •   
  •  
  •  
  •