Scarpa d’oro:Lewandowsky al comando con 19 reti,seguono Timo Werner e Ciro Immobile.

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

Da quando è stata insignita la Scarpa d’oro nel 1967, è stata vinta in questi 52 anni solo due volte da bomber italiani : la prima in assoluto toccò a Luca Toni (Fiorentina) nel 2005-06, che con 31 reti superò la concorrenza di Thierry Henry (Arsenal), giunto secondo a 27 reti , e quella di Samuel Eto’o (Barcellona), terzo con 26 reti; la seconda, invece, prese la via della capitale grazie a Francesco Totti, che con 26 goal si aggiudicò il premio mettendosi alle spalle il brasiliano Alfonso Alves dell’Heerenven,  il quale segnò 34 volte, ma in virtù del coefficiente più basso del campionato olandese, risultò secondo,mentre chiuse il podio Ruud Van Nistelrooij, con 25 reti.

Va ricordato sempre nella stessa annata, l’ottimo settimo posto di Cristiano Lucarelli del Livorno con 20 goal ed il memorabile undicesimo posto del fromboliere Riganò, all’epoca in forza al Messina, con 19 centri.

Da allora solo in poche occasioni gli attaccanti italiani sono giunti sul podio, esattamente arrivò secondo   Di Natale nel 2010 con 29 reti (vinse Messi con 34 goal),e sempre lo stesso Di Natale giunse al terzo posto nel 2011 con 28 goal dietro ai mostri sacri di Messi(31 goal) e Cr7(40 reti);salì al terzo gradino del podio lo scorso anno Fabio Quagliarella,  che a 36anni suonati la buttò dentro 26 volte contro le 36 marcature di Lionel Messi e le  33 del francese Mbappè.

Quest’anno tutti gli appassionati del calcio italico tifano Ciro Immobile, che con le sue 17 segnature in 17 giornate, occupa la terza posizione provvisoria dietro al polacco Lewandowsky, primo a quota 19 reti con il Bayern di Monaco,e all’altro attaccante della Bundesliga Timo Werner del Lipsia secondo a quota 18, e poiché mancano ancora molte gare  da disputare, si prevede una lunga sfida tra Italia e Germania,tenendo sempre d’occhio Vardy del Leicester City e l’argentino Messi del Barcellona,  sempre in agguato e mai domi.

Il regolamento che vige dal 1997 assegna 2 punti di coefficiente da applicare e moltiplicare alle reti segnate dal calciatore  nella nazione che occupa dal primo al quinto posto nel ranking Uefa, il che significa che per Immobile, attualmente, i punti sono 34 in virtù delle 17 segnature,per Lewandowsky 38 e per Werner 36, e cosi via via tutti gli altri; 1,5 punti vengono moltiplicati alle nazionali dal sesto al ventiduesimo posto, ed 1 punto a tutte le altre.

I giocatori che nella storia hanno segnato di più in questa competizione sono stati la pulce Messi nel 2011-12 con 50 reti,Cr7 con 48 nel 2014-15 ed infine il bomber della Romania Dudu Georgescu che nel lontano 1976-77 nelle fila della Dinamo Bucarest, la mise dentro 47 volte.

La classifica provvisoria è la seguente:
1 Lewandowsky-Bayern M.          19 reti-38 punti.
2 Werner-Lipsia                             18 reti-36 pt.
3 Immobile-Lazio                           17 reti-34 pt.
4 Vardy-Leicester                            17 reti-34 pt.
5 Sorga-Flora Tallin(Estonia)       31 reti-31 pt.

6 Shkurin-Vitebsk(Bielorussia)    19 reti-28,5pt.
7 Messi-Barcellona                          13 reti-26 pt.
8 Ben Yedder-Monaco                    13 reti-26 pt.
9 Aubameyang-Arsenal                  13 reti-26 pt.
10 Weissman-Wolsfberger             17 reti-25,5pt.

Giocatori che hanno vinto più edizioni:
1 Messi  sei vittorie(2010-12-13-17-18-19)
2 C. Ronaldo 4 vittorie(2008-11-14-15)
3 Eusebio 2 vittorie(1968-1973)
”  Muller    2 vittorie(1970-1972)
”   Georgescu 2 vittorie(1975-1977)
“_ F.Gomes 2 vittorie(1983-1985)
”  Jardael 2 vittorie(1999-2002)
”  T.Henry 2 vittorie(2004-2005)
”   Forlan 2 vittorie(2005-2009)
”  L.Suarez 2 vittorie(2014-2016)

Luca Toni 1 vittoria(2005-06)
Francesco Totti 1 vittoria(2006-2007).

Adesso approfittando della tradizionale pausa invernale del calcio tedesco Ciro Immobile potrà tentare di riprendersi la vetta della classifica già dalla prossima giornata del 5 gennaio,  quando riprenderà il campionato dopo la sosta natalizia .

  •   
  •  
  •  
  •