Atalanta, Radici e Curva Nord contro il Covid-19: sostegno all’Ospedale da campo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

La città di Bergamo sta attraversando momenti difficili per via della situazione Coronavirus: tra ospedali pieni, infermieri a pieno ritmo e aumento dei contagi, sembra di vivere un vero e proprio inferno dantesco. Questa pandemia è tosta, ma la gente bergamasca tenta di ribattere colpo su colpo dando tutto (e anche di più). Un contesto che ha reso più unita la gente nel combattere questo nemico invisibile. Molte volte abbiamo detto nel corso di questi anni, calcisticamente parlando, quanto l’Atalanta, Bergamo e la sua gente siano una cosa sola: il legame che anche in un periodo così duro si fa sentire. La società e la Curva Nord della Dea scendono in campo per combattere questo avversario, e proprio come i giocatori fanno nel rettangolo di gioco, si punta a vincere per ritornare alla normalità.

ATALANTA, RADICI E CURVA NORD: TUTTI A SOSTENERE L’OSPEDALE DA CAMPO – L’Associazione Nazionale degli Alpini sta costruendo negli spazi della Fiera di Bergamo l’Ospedale da campo: servono assolutamente dei posti letto in più per i pazienti ammalati da Coronavirus. Oltre alla Curva Nord nella quale su Facebook ha comunicato che daranno una mano in termini di personale (a dimostrazione come gli ultras dell’Atalanta siano sempre pronti ad aiutare chi è in difficoltà), ci sono anche l’Atalanta Bergamasca Calcio e Radici Group:  attraverso Instagram la società bergamasca ha dato la sua completa disponibilità. Come si citava prima nell’introduzione: una terra compatta che combatte le sue battaglie insieme.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: