Pay TV, Sky si prepara al peggio: rivoluzione in rete per combattere i mancati ricavi pubblicitari

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Momento durissimo per le pay tv in Italia. Sky e DAZN sono alle prese con pacchetti e promozione per non perdere abbonati, mentre Amazon sta valutando se tentare l’acquisto dei diritti tv della Serie A. Se così fosse, per entrambe le piattaforme sarebbe una botta colossale. Un vero KO.

Come se non bastasse, il Comcast fa sapere che a causa della mancanza di eventi sportivi live, i servizi a banda larga verranno potenziato. Ciò sta facendo correre ai ripari Sky, che si sta preparando per lanciare questi nuovi servizi, tentando così di “sopravvivere” alla crisi coronavirus. Secondo i rumors raccolti da Calcio e Finanza, i nuovi investimenti da parte di Sky saranno incentrati su macchinari all’avanguardia (200 milioni) e 240 nuovi tecnici specializzati quando ci sarà il lancio commerciale della fibra.

I contenuti internet di Sky, verranno dunque rivoluzionati con il nuovo servizio internet a banda larga, che influirà pure per la scelta dell’operatore. Ci sarà dunque la possibilità di cambiare operatore telefonico anche da remoto, con l’ausilio di un tecnico Open Fiber per cablare le abitazioni. Sarà presente pure un wi-fi più potente, dato da un nuovo standard chiamato xFI, il quale garantirà maggiore sicurezza per quanto concerne le reti domestiche. Insomma, una rivoluzione in rete per la famosissima piattaforma italiana di pay tv.

  •   
  •  
  •  
  •