Serie C, Pietro Lo Monaco: “Presentata richiesta di chiusura del campionato”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

L’ex amministratore delegato del Catania e attualmente consigliere federale Pietro Lo Monaco, ha indicato le misure che presumibilmente verranno prese nel futuro prossimo per affrontare l’emergenza che sta causando l’emergenza Coronavirus e che si ripercuoterà sicuramente soprattutto nel calcio della Serie C, che già non naviga nell’oro e che rischia seriamente di far fallire almeno il 40% dei club. Intervistato dal canale sportivo Sportitalia, queste sono state le sue importanti parole.

Pietro Lo Monaco, le sue dichiarazioni

Il 3 Aprile, in Assemblea Generale, la maggior parte delle società di C chiederanno, mediante una richiesta, la chiusura del campionato, dato che è assolutamente impensabile che si possa credere di continuare un campionato che al momento, per la serie C, significa essere fuori da ogni logica”. La conclusione dei campionati comporterà conseguentemente la sospensione degli emolumenti e la restituzione delle fideiussioni; la sospensione  farebbe respirare le società, che rischiano di non potersi iscrivere al prossimo campionato di serie C, e metteranno i calciatori nelle condizioni di poter usufruire della cassa integrazione.”

Quindi da quello che si evince venerdì prossimo sarà una data fondamentale per la terza serie calcistica italiana; ricordiamo anche che Pietro Lo Monaco sarebbe favorevole con l’ipotesi formulata dal presidente della FIGC Gabriele Gravina che vorrebbe creare una Serie C di Elite a girone unico da venti squadre ed una Serie C2, composta da quaranta formazioni, questo per cercare di aumentare gli introiti in modo da non far fallire le società più a rischio.

  •   
  •  
  •  
  •