Lazio 1986-87: cosa fanno oggi gli eroi del “meno nove”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

La Lazio della stagione 1986-87 guidata dal grande mister Eugenio Fascetti (oggi in meritata pensione) cominciò quel campionato con una penalizzazione di nove punti in seguito alle sentenze relative lo scandalo del totonero-bis che coinvolse anche Triestina e Cagliari. All’epoca con i due punti per vittoria l’obiettivo salvezza sembrava veramente molto difficile da realizzare, ma invece nonostante un inizio difficoltoso  (sei punti nelle prime sei giornate) i biancocelesti nell’ultima giornata sconfiggendo allo stadio Olimpico il Vicenza per 1-0 con gol del compianto Giuliano Fiorini a otto minuti dalla fine riuscì a raggiungere al quart’ultimo posto con 33 punti (42 effettivi) Taranto e Campobasso contro le quali disputò gli spareggi al San Paolo di Napoli. Spareggi che partirono subito male con la sconfitta contro la squadra pugliese che costrinse gli uomini di Fascetti a giocarsi il tutto per tutto contro il Campobasso il 5 luglio 1987 con l’obbligo di vittoria che avvenne grazie ad una rete di testa di Fabio Poli al minuto 53 che evitò alla Lazio una retrocessione che non avrebbe certamente meritato per quello che si era visto durante tutto l’arco della stagione.
Una squadra che certamente è rimasta nel cuore dei tifosi nonostante siano passati più di trent’anni perchè senza quel miracolo probabilmente il club biancoceleste sarebbe sprofondato nel baratro della Serie C con tutte quello che ne sarebbe comportato.

Andiamo a scoprire a distanza di un terzo di secolo cosa fanno oggi gli eroi biancocelesti che hanno permesso la stagione seguente, ai loro impagabili tifosi, di festeggiare il ritorno in Serie A.

Lazio 1986-87, cosa fanno oggi gli eroi del “meno nove”

PORTIERI

Giuliano Terraneo:  Consulente tecnico del West Bromwich (Serie B inglese)
Mario Ielpo: Avvocato

DIFENSORI

Luca Brunetti: Allenatore formazioni giovanili
Ernesto Calisti: Opinionista calcistico
Daniele Filisetti: Odontotecnico
Angelo Gregucci: Allenatore Alessandria (Serie C)
Giorgio Magnocavallo: Allenatore formazioni dilettantistiche (ora in pensione)
Raimondo Marino: Responsabile settore giovanile Brindisi (Serie D)
Massimo Piscedda: Osservatore nazionale azzurra Under 15-16-17-18-19-20 e opinionista calcistico
Gabriele Podavini: Gestisce un’officina di revisione veicoli.

CENTROCAMPISTI 

Antonio Elia Acerbis: Gioca in una squadra milanese amatoriale di calcio a 7
Giancarlo Camolese: seconda voce sulla piattaforma DAZN
Domenico Caso: Allenatore (ora in pensione)
Vincenzo Esposito: Allenatore del Prato (Serie D)
Francesco Fonte: Gestisce uno stabilimento balneare
Gabriele Pin: Vice di Cesare Prandelli (ora disoccupato)

ATTACCANTI

Giuliano Fiorini: Deceduto (tumore ai polmoni) il 5 agosto 2005 all’età di 47 anni
Paolo Mandelli: Allenatore Chievo Primavera
Fabio Poli: Allenatore formazioni dilettantistiche (ora in pensione)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: