Milan, le parole di Costacurta sul probabile addio di Boban

Pubblicato il autore: Gianlorenzo Di Pinto Segui

Durante una diretta Instagram del giornalista Luca Serafini è intervenuto l’ex difensore del Milan, Alessandro Costacurta. L’ex difensore si espresso in relazione all’emergenza sanitaria e ha detto la sua anche sul sempre più probabile addio di Boban.

Queste le parole di Costacurta sul caso Boban:
Ci deve essere una maggiore chiarezza, la comunicazione esterna deve essere fatta in una certa maniera. Non si devono lasciare le cose a metà. Mi riferisco all’episodio di Zvone Boban con Gazidis, non ho trovato questo inserimento di Gazidis così fastidioso da portare all’intervista di Zvone. C’è qualcosa che non si è chiarito durante la stagione. Ogni tanto bisogna anche accettare, Zvone è un mio fratello lo conosco bene, per uscire così c’era qualcosa dietro. Bisogna chiarire i ruoli”.

Le dichiarazioni sul periodo di emergenza:
“E’ una situazione difficile.La mia prima emergenza è stata nel 1980. Ricevo la prima convocazione  nell’agosto del 1980, il 2 agosto c’è la bomba a Bologna, avrei dovuto prendere il treno tutti giorni da Gallarate per andarmi ad allenare, mia madre mi disse che non sarei più andato in nessuna stazione ferroviaria. Era una situazione molto difficile, non piacevole. Sono momenti in cui capiamo davvero che nella vita non tutto ci è dovuto.”

  •   
  •  
  •  
  •