Roma, Fonseca: “Siamo pronti a tagliarci lo stipendio”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Il tecnico della Roma, Fonseca, al primo anno in Serie A, ha vissuto una stagione altalenante, condita da parecchi infortuni. Sicuramente si immaginava una stagione diversa da quella che si è andata a delineare con il tempo, fermata dalla Pandemia da Coronavirus che ha sconvolto il mondo intero. Il tecnico Fonseca è stato intervistato da Sky Sport, parlando del suo isolamento in quarantena e l’iniziativa della Roma: “Non è facile questa situazione, ma passo il tempo con la mia famiglia facendo sport, guardando partite e i giocatori. Abbiamo tempo per tutti. Sono davvero orgoglioso delle iniziative del club, con la formazione Roma Cares. Il club è famoso in tutto il mondo per il legame con i tifosi e la città e in questo momento è molto evidente. Non abbiamo soltanto raccolto soldi, ma la Roma è stata operativa anche per aiutare lo Spallanzani e le persone. In queste ultime settimane mi è piaciuto molto l’aiuto agli anziani con la distribuzione di materiale sanitario e generi alimentari”.

In questi giorni tiene banco la questione sul taglio degli stipendi. I giocatori di Juventus e Inter hanno accettato la riduzione di stipendio, diventando le prime squadre di Serie A a farlo. Fonseca ha risposto alla domanda di Sky su una possibile riduzione di stipendio in casa Roma: “Dobbiamo essere pronti per aiutare il club. Noi siamo pronti ad aiutare la società in questo momento: dobbiamo essere sensibili in questo momento così difficile“.

Fonseca e il suo staff cercano di seguire al meglio i propri calciatori in quarantena, continuando a dialogare con loro: “Ci parliamo molto spesso. I ragazzi svolgono un lavoro individuale che abbiamo programmato per loro. Controlliamo peso, alimentazione, chiediamo come stanno“. L’allenatore sta attento al recupero di Zaniolo, giocatore essenziale per la Roma: “Ho parlato con il dottore e sta andando molto bene. Sono arrivate indicazioni positive. Zaniolo sta recuperando molto bene“. La questione è capire quando i calciatori recupereranno la forma fisica per tornare a giocare: “E’ difficile dirlo. Prima bisogna capire quando si tornerà a giocare e quando inizierà la prossima stagione. Questo è importante per capire come preparare il lavoro. Credo che in poco tempo torneremo ad una forma fisica giusta, perché i giocatori non si sono fermati totalmente. Poche settimane“.

Molte sono le possibilità vagliate dalla FIGC su un possibile recupero in estate e in campi neutri. Il tecnico Fonseca ha detto la sua su queste possibili decisioni: “Giocare in estate? Sì, se ci saranno le condizioni sarà importante poter recuperare il campionato. Campi neutri? Sì, bisogna capire tutte le possibili soluzioni. Sono tante partite, dobbiamo trovare la migliore soluzione per completare il campionato. In questo momento la salute dei giocatori, tifosi e addetti ai lavori è più importanti. Aspettiamo e vediamo“.

Ieri sono arrivate parole di stima da parte di Francesco Totti per il tecnico Fonseca, che ha commentato così le parole dell’ex capitano della Roma: “Sono molto contento delle sue parole, lui è una leggenda e avere queste parole di riconoscimento è importante per il mio lavoro. Mi piacciono molto queste parole“. Il tecnico della Roma ha elogiato anche Lorenzo Pellegrini, individuandolo come possibile capitano: “Lorenzo ha un carattere forte per essere il nuovo capitano. Attualmente abbiamo Dzeko, ma in futuro sicuramente Pellegrini potrà raccogliere la fascia da capitano“.

  •   
  •  
  •  
  •