Monza-SPAL 0-0, un pareggio che consiste in un bicchiere mezzo pieno

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi Segui


Monza-SPAL 0-0
, un pareggio che consiste in un bicchiere mezzo pieno. Ebbene sì, il pari casalingo dei brianzoli (favoriti per la promozione in Serie A) va preso per un buon punto, poiché conquistato al cospetto di una diretta avversaria per il salto di categoria e in un periodo in cui gli uomini del tecnico Cristian Brocchi devono ancora trovare il famoso amalgama: non va, infatti, dimenticato che il sontuoso mercato effettuato dalla dirigenza guidata da Silvio Berlusconi e Adriano Galliani ha portato in Brianza parecchi nuovi elementi, che ovviamente dovranno trovare l’intesa. Dopo un primo tempo quasi soporifero (ma che vede i “bagai della Brianza” sfiorare il vantaggio con un colpo di testa del croato Maric ottimamente respinto dall’estremo difensore estense Berisha al 34′), la seconda frazione è nettamente più vivace. Il palo colpito dallo spallino D’Alessandro con un’azione personale al 65′ scuote i monzesi, che cominciano a rendersi maggiormente pericolosi, centrando anch’essi un legno con un’inzuccata di Armellino al 70′, quindi sprecando un calcio di rigore con Gytkjaer all’81’: debole, non angolata e a mezz’altezza, la conclusione del bomber danese è respinta dall’estremo difensore ospite, di certo il migliore dei suoi. Il forcing finale vede comunque la SPAL resistere, sicché questa prima partita del Monza in Serie B dopo ben diciannove anni di assenza finisce con un nulla di fatto che, al netto del tiro dagli undici metri sprecato, va visto quale un bicchiere mezzo pieno.
L’ultima partita dei “bagai della Brianza” nel campionato cadetto risaliva al 10 giugno 2001: fu un Monza-Pistoiese inutile per la classifica, che oppose un Monza già retrocesso ai toscani già salvi. Finì 3-1 per i brianzoli, portatisi sul 3-0 con gli acuti di Degano al 31′, Ganci al 52′ e ancora Degano al 54′, prima della realizzazione della bandiera degli arancioni, firmata all’85’ da Girolamo “Mino” Bizzarri su calcio di rigore. Altri tempi: questo Monza ha tutte le carte in regola per conquistare la Serie A, sfiorata per quattro stagioni di fila tra il 1976-’77 e il 1979-’80 e (finora) mai raggiunta. Il prossimo impegno dei bianco-rossi monzesi è la sfida di Coppa Italia con la Triestina, in programma all’U-Power Stadium martedì prossimo alle ore 20:45, mentre la successiva giornata di campionato li vedrà ospiti dell’Empoli sabato 3 ottobre (inizio alle ore 16:15).

  •   
  •  
  •  
  •