Premier League kazaka, il Kairat soffre ma allunga in vetta

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi Segui


Premier League kazaka, il Kairat soffre ma allunga in vetta.

Vincendo per 2-1 lo scontro diretto casalingo col Kaisar Kyzylorda, la compagine di Almaty (la vecchia Alma-Ata del periodo sovietico) è riuscita a difendere il primato in graduatoria, da dove guarda tutti dall’alto in basso in virtù dei 21 punti maturati in 8 incontri (7 vittorie e una sola sconfitta), a +4 sullo stesso Kaisar e +7 sull’Astana (che, però, ha disputato una gara in meno).

Tuttavia, la vittoria del Kairat è stata sofferta: dopo aver incassato la rete delle 0-1 allo scadere della prima frazione (acuto del georgiano Elguja Lobjanidze al 44′), i padroni di casa si sono riscattati nella ripresa, prima pareggiando al 71′ con Aibol Abiken, quindi trovando la rete dell’importantissimo successo al 91′ con Aderinsola Habib Eseola.

La compagine di Almaty è passata, quindi, dal momentaneo sorpasso (fino al 71′ il Kaisar era potenzialmente in vetta, con 19 punti a 18) all’allungo, forse decisivo ma sicuramente importantissimo.

Continua, quindi, il buon momento della compagine dell’ex Alma-Ata, che il prossimo 17 settembre sarà impegnata in trasferta al cospetto degli israeliani del Maccabi Haifa nel secondo turno di qualificazione di Europa League, dopo aver superato  (4-1 casalingo) gli armeni del Noah di Erevan nella precedente fase.

Gli altri club kazaki in corsa nell’ex Coppa UEFA sono il Kaisar Kyzylorda e l’Astana, entrambi impegnati in casa: i primi coi ciprioti dell’APOEL Nicosia, i capitolini (“declassati” dalla Champions League) coi montenegrini del Buducnost Podgorica.

Già conclusa, invece, l’avventura dell’Ordabasi Shymkent, eliminato al primo turno preliminare dai rumeni del Botosani, vincitori per 2-1 in Kazakistan.

  •   
  •  
  •  
  •