Premier League kazaka, il Kairat soffre ma allunga in vetta

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi Segui


Premier League kazaka, il Kairat soffre ma allunga in vetta.

Vincendo per 2-1 lo scontro diretto casalingo col Kaysar Kyzylorda, la compagine di Almaty (la vecchia Alma-Ata del periodo sovietico) è riuscita a difendere il primato in graduatoria, da dove guarda tutti dall’alto in basso in virtù dei 21 punti maturati in 8 incontri (7 vittorie e una sola sconfitta), a +4 sullo stesso Kaysar e +7 sull’Astana (che, però, ha disputato una gara in meno).

Tuttavia, la vittoria del Kairat è stata sofferta: dopo aver incassato la rete delle 0-1 allo scadere della prima frazione (acuto del georgiano Elguja Lobjanidze al 44′), i padroni di casa si sono riscattati nella ripresa, prima pareggiando al 71′ con Aibol Abiken, quindi trovando la rete dell’importantissimo successo al 91′ con Aderinsola Habib Eseola.

Leggi anche:  Real Madrid, ottavi Champions incerti: le parole di Zidane a fine gara

La compagine di Almaty è passata, quindi, dal momentaneo sorpasso (fino al 71′ il Kaysar era potenzialmente in vetta, con 19 punti a 18) all’allungo, forse decisivo ma sicuramente importantissimo.

Continua, quindi, il buon momento della compagine dell’ex Alma-Ata, che il prossimo 17 settembre sarà impegnata in trasferta al cospetto degli israeliani del Maccabi Haifa nel secondo turno di qualificazione di Europa League, dopo aver superato  (4-1 casalingo) gli armeni del Noah di Erevan nella precedente fase.

Gli altri club kazaki in corsa nell’ex Coppa UEFA sono il Kaysar Kyzylorda e l’Astana, entrambi impegnati in casa: i primi coi ciprioti dell’APOEL Nicosia, i capitolini (“declassati” dalla Champions League) coi montenegrini del Buducnost Podgorica.

Già conclusa, invece, l’avventura dell’Ordabasy Shymkent, eliminato al primo turno preliminare dai rumeni del Botosani, vincitori per 2-1 in Kazakistan.

  •   
  •  
  •  
  •