Triestina, da Potenza a Potenza…

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi Segui


Triestina, da Potenza a… Potenza. Per la compagine giuliana, infatti, la stagione 2020-’21 prende ufficialmente il via esattamente dove conobbe l’epilogo l’annata precedente: nel capoluogo della Basilicata. La differenza sostanziale è che il confronto odierno (inizio alle ore 18:30) è valido quale primo turno di Coppa Italia, mentre quello dello scorso 9 luglio consisteva in un ottavo di finale dei play-off di Serie C, ai quali i lucani (quarti nel girone C) giunsero dopo aver eliminato il Catanzaro con un 1-1 casalingo che valse il passaggio del turno per via del miglior piazzamento in graduatoria. Di contro, gli alabardati, ottavi classificati nel raggruppamento B, arrivarono alla sfida coi potentini dopo aver superato, nell’ordine, il Piacenza per forfait (3-0 a tavolino) e l’Alto Adige per 1-0 in trasferta (prodezza di Davide Brivio all’80′). Il Potenza-Triestina di quella giornata di inizio luglio vide l’affermazione per 1-0 dei padroni di casa, grazie a una rete di Carlos Franca in pieno recupero (95′): la corsa dei potentini sarebbe, però, terminata immediatamente dopo, con uno 0-0 esterno sul campo del Reggio Audace (l’attuale Reggiana), risultato favorevole agli emiliani per via del miglior piazzamento in campionato. I reggiani avrebbero, poi, vinto i play-off piegando per 2-1 il Novara in semifinale e per 1-0 (rete di Augustus Kargbo al 50′) il Bari nell’atto conclusivo, tornando in cadetteria dopo un’assenza che durava dalla remota annata 1998-’99.
La Triestina comincia, quindi, la stagione 2020-’21 nel medesimo luogo ove concluse la precedente: l’esordio in campionato, invece, sarà fra le mura amiche del “Nereo Rocco“, dove domenica i giuliani ospiteranno i neopromossi (ed esordienti nei campionati professionistici) marchigiani del Matelica.

  •   
  •  
  •  
  •