Premier League kazaka, vincono Kairat e Astana

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi Segui


Premier League kazaka, vincono Kairat e Astana. Piegando a domicilio per 4-0 il Tobol Kostanay (quarta forza del campionato), il Kairat Almaty mantiene gli otto punti di margine su Astana (vincitore per 5-1 in trasferta con l’Okzhetpes Kokshetau) e Ordabasy Shymkent (che espugna per 2-1 il campo del Kaspyi Aktau), avvicinandosi sempre più al suo terzo titolo di campione del Kazakistan, dopo quelli conquistati nel 1992 e nel 2004. Le reti dei giallo-neri di Almaty portano le firme di Abat Aimbetov all’8′, di Gafurzhan Suyumbaev al 26′, del montenegrino Nebojsa Kosovic al 44′ e del noto brasiliano Vagner Love (ex Monaco e CSKA Mosca) al 66′. Al 77′, lo stesso Love ha poi fallito un calcio di rigore, il secondo consecutivo dopo quello calciato oltre la traversa nella sfida esterna dello scorso 18 ottobre con lo Zhetysu Taldykorgan.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Viterbese, streaming gratis e diretta tv Serie C

L’ultimo ostacolo del Kairat verso il titolo sarà lo scontro diretto del prossimo 30 ottobre sul campo dell’Astana (vincitore degli ultimi sei “scudetti” kazaki): in caso di risultato positivo, la strada dei giallo-neri sarebbe spianata. La conquista del campionato riporterebbe il Kairat al vertice del calcio kazako, di cui fu la compagine guida per tutto il periodo sovietico, durante il quale fu l’unico sodalizio del Kazakistan (per la precisione, della Repubblica Socialista Sovietica Kazaka) a raggiungere la massima divisione dell’URSS, militandoci per ben 24 stagioni (l’ultima nel 1988 e con l’apice del settimo posto raggiunto nel 1986, a 3 soli punti da una storica qualificazione alla Coppa UEFA), quando Almaty era ancora la capitale del Paese (e restò tale fino al 1997) col nome di Alma-Ata.

  •   
  •  
  •  
  •