Super League svizzera: lo Young Boys piega per 2-1 il Basilea, restando da solo in vetta “staccando” il Lugano (1-1 esterno col Servette)

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi Segui


Super League svizzera
: lo Young Boys piega per 2-1 il Basilea, restando da solo in vetta “staccando” il Lugano (1-1 esterno col Servette). Aggiudicandosi per 2-1 il difficile impegno casalingo col Basilea, lo Young Boys (rivale della Roma in Europa League), si issa solitario in vetta alla graduatoria, “staccando” il Lugano, tornato da Ginevra con un comunque positivo 1-1 conseguito col Servette ma scivolato a due lunghezze dai capitolini. Andato in svantaggio al 22′ per via di un calcio di rigore trasformato da Arthur Cabral, lo Young Boys pareggia al 41′ con Jean-Pierre Nsame, ribaltando poi la situazione al 61′ con una realizzazione di Meschack Elia, per un successo che, oltre a valere la vetta solitaria della classifica, consente ai bernesi di preparare con serenità la sfida esterna di Europa League che giovedì li vedrà ospiti dei bulgari del CSKA Sofia.

Leggi anche:  Mondiali di pallamano, gruppo III Main Round: Francia e Norvegia accedono ai quarti di finale

Giornata positiva, nonostante la perdita del primo posto, anche per il Lugano, che torna da Ginevra con un 1-1 al cospetto del Servette: al vantaggio ginevrino (opera di Grejohn Kyei al 38′) ribatte Numa Lavanchy al 63′, per un pareggio che consente ai ticinesi di mantenere l’imbattibilità stagionale.  Terminano in parità anche gli altri tre incontri della gionata: 2-2 tra San Gallo (terzo in graduatoria) e Losanna (quinto), medesimo risultato in Sion-Zurigo e 1-1 nella sfida tra le “ultime della classe” Lucerna-Vaduz.
CLASSIFICA DOPO OTTO GIORNATE: Young Boys Berna (7 partite) 15 punti; Lugano (7) 13; San Gallo (8) 12; Zurigo (7) 11; Losanna (6) 9; Basilea (6) 7; Servette Ginevra (5) 5; Sion (5) 4; Lucerna (7) e Vaduz (6) 3.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,