Fabio Grosso sulla panchina del Frosinone

Pubblicato il autore: Roberto Liggi Segui

L’ufficialità è arrivata: sarà Fabio Grosso a prendere il posto di Alessandro Nesta sulla panchina del Frosinone.
La società aveva esonerato Nesta al termine del match perso con i salentini, con un comunicato ufficiale che ringraziava il mister e i suoi collaboratori per il lavoro svolto e augurava al contempo il meglio per il loro futuro professionale.
Fatale a Nesta l’essere scivolato nella parte destra della classifica: il pesante 0-3 subito in casa per opera del Lecce ha visto i ciociari scavalcati dal Vicenza al dodicesimo posto (in zona destra della classifica) a sei punti di distacco dalla zona playoff.

Il presidente Maurizio Stirpe era stato chiaro: è fondamentale restare nella parte sinistra della classifica in vista della volata finale e poi giocarsi il tutto per tutto nelle ultime giornate. Ma stare a destra e quasi doversi guardare alle spalle ha fatto sì che il presidente prendesse una decisione last minute.
“Scusate del poco preavviso però nel calcio la velocità è una caratteristica importante” ha esordito il numero uno del Frosinone.

Leggi anche:  Juventus: rinnovo Dybala più vicino, ecco le cifre

I saluti social di Alessandro Nesta ai suoi ex tifosi

Con questo tweet Nesta si è congedato dal Frosinone: Saluto una società e una tifoseria straordinarie. Frosinone mi ha accolto fin dal primo momento. Ho potuto sentire il calore delle persone e il forte attaccamento verso questo Club, ricco di entusiasmo e passione. Ci tengo a ringraziare il presidente Stirpe per avermi dato l’opportunità di allenare un gruppo di ragazzi fantastici, che hanno sempre dato tutto, testa e cuore per questi colori.
Un’esperienza intensa che porterò sempre con me. Da oggi avrete di sicuro un tifoso in più. Grazie a tutti. 

Per Nesta un bilancio sulla panchina ciociara tutto sommato positivo. Lo scorso anno aveva mancato la promozione in A appena per un calcio di punizione: quello di Ciano che in pieno recupero si era visto respngere da un provvidenziale Galabinov il potenziale pareggio dei suoi contro lo Spezia nella finale playoff.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana Inter Juventus in chiaro su Canale 5

Fiducia confermata quindi all’ex difensore della Lazio, e squadra che fino a dicembre veleggiava nelle primissime posizioni playoff tenendo di mira il secondo posto, crollando però nel 2021, con 10 punti appena nelle ultime 10 gare (peggio hanno fatto solo cinque squadre). Troppo poco per ambire al salto di categoria.

Fabio Grosso per tentare l’impresa

E così sarà staffetta con un altro eroe della spedizione tedesca del 2006: quel Fabio Grosso che battè il rigore decisivo nella finale contro la Francia, arricchendo la schiera di ex Campioni del mondo che occupano alcune delle principali panchine di Serie A e B.
A Grosso, reduce dalle non brillanti esperienze in panchina del Sion (campionato svizzero) e col Brescia in Serie A, dove fu esonerato dopo appena tre gare, il compito di riportare il Frosinone tra i primi otto a otto turni dal termine.

Leggi anche:  Serie A, le più veloci sostituzioni degli ultimi 10 anni: primato Samir con soli 3 minuti giocati, Valoti il più veloce dentro-fuori per scelta tattica

Il contratto lo legherà fino al termine della stagione al club gialloazzurro, con probabile rinnovo in caso di playoff, che sarebbero già da considerare un successo indipendentemente dall’esito finale.
Per lui il debutto sarà allo Stirpe contro la Reggiana venerdi prossimo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: