Nicolò Barella a France Football: “Mancini ha creato un clima sereno. Conte è un allenatore attento in tutto…”

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Nicolò Barella

Nicolò Barella, nel corso di  un’intervista a France Football riportata da Sportmediaset, ha tessuto le lodi dei suoi due allenatori. Mancini in nazionale e Conte con l’Inter. Il centrocampista, fresco campione d’Italia,  è stato convocato dal Mancio per prendere parte ai prossimi campionati europei che partiranno il prossimo 11 giugno. Quel giorno gli azzurri se la vedranno con la Turchia allo stadio “Olimpico” di Roma.

Nicolò Barella: “Sarò sempre riconoscente a Mancini”

Il giovane centrocampista nerazzurro, ai giornalisti francesi, ha rivelato di essere grato a Roberto Mancini. Infatti è stato proprio lui a farlo esordire in nazionale, quando ancora indossava la maglia del Cagliari. Queste le sue parole: “Gliene sarò sempre riconoscente, perché ha fatto di me un titolare senza guardare alla maglia che portavo, allora del Cagliari. Ha creato un clima sereno, non semplice visto che vanno cancellate anche certe tensioni di campionatoJorginho mette ordine al gioco, dà il pallone al momento giusto. Verratti, bisogna sparargli per toglierglielo: è il giocatore di talento della squadra, con Insigne. L’obiettivo all’Europeo è di giocarcela fino in fondo”, assicura il talentuoso calciatore alla testata d’oltralpe.

Leggi anche:  Le parole di Vidal sul suo futuro

“Quest’anno siamo il perfetto team Conte”

Parole di elogio anche per il tecnico salentino, che dopo 11 anni ha riportato il tricolore ad Appiano Gentile: “Ha le sue idee, quelle che conosciamo da anni. È bravo e attento in tutto, non solo mentalmente, ma anche nella tattica, negli allenamenti. Non è facile entrare nei suoi meccanismi. L’anno scorso eravamo una squadra di Conte, ma quest’anno siamo il perfetto team Conte. La vittoria è il nostro obiettivo, non c’è altra scelta“. Nicolò rivolge anche una frecciata nei confronti dell’Atalanta: “Ancora prima che l’Atalanta segnasse sei gol a partita, abbiamo avuto il miglior attacco, abbiamo la migliore difesa, abbiamo vinto lo scudetto, perché criticare una squadra che ha fatto tutto questo?”, si domanda l’ex Cagliari.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: