Nervi tesi tra Allegri e i calciatori in ritiro: ecco cosa sta succedendo in casa Juventus

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Dopo la clamorosa e umiliante sconfitta in Champions League contro il Maccabi Haifa, la Juventus è entrata in una serie di situazioni e scelte complicate. Una tra queste scelte, quella che fa discutere maggiormente i tifosi bianconeri, è quella della permanenza sulla panchina bianconera di Massimiliano Allegri. Da questa scelta sono nate altre scelte che hanno innervosito ancor di più l’ambiente bianconero e che ha irrigidito i rapporti tra l’allenatore e la squadra: il mini ritiro! Ecco di seguito i dettagli.

Il mini ritiro e i nervi tesi in casa Juventus

La squadra bianconera si è ritrovata alla Continassa nella giornata di ieri per iniziare un mini-ritiro che si concluderà dopo il derby contro il Torino. Scelta che non è stata gradita da tutta la squadra e che ha portato i calciatori a criticare duramente le sedute d’allenamento di Max Allegri, giudicate poco moderne e non idonee. Proprio di questo ha voluto parlare il tecnico bianconero in conferenza stampa alla vigilia del derby. Ecco di seguito le sue parole.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Le parole di Allegri sui giocatori contrari al ritiro

«Assolutamente no. Sono voci infondate. La squadra non ha mai chiesto di non fare il ritiro perché sappiamo il momento. Siamo rientrati mercoledì sera alle 18, abbiamo fatto allenamento quando siamo arrivati e poi la mattina alle 10 eravamo di nuovo in campo. Nessuno ha chiesto. Siamo concentrati per tirarci fuori da questa situazione, che sicuramente non è bella. Sappiamo che non possiamo tirarci fuori con una partita ma dobbiamo iniziare a fare risultati».

  •   
  •  
  •  
  •