Ultima giornata di Bundesliga: giù Paderborn e Friburgo

Pubblicato il autore: Daniele Triolo Segui
Ultima giornata di Bundesliga: retrocedono Paderborn e Friburgo, si salva lo Stoccarda

Ultima giornata di Bundesliga: retrocedono Paderborn e Friburgo, si salva lo Stoccarda

Ultima giornata di Bundesliga con mille emozioni: si salva lo Stoccarda, che condanna il Paderborn alla Zweite. L’Amburgo vince 2-0 e va agli spareggi

Ultima giornata di Bundesliga, è tempo di verdetti. Con il Bayern Monaco da tempo ormai campione di Germania per la 25esima volta, e l’accoppiata WolfsburgBorussia Mönchengladbach in Champions League, l’interesse dei tifosi del calcio tedesco erano tutti rivolti alla parte bassa della classifica. L’ultima giornata di Bundesliga ha decretato la retrocessione (quasi annunciata) della matricola Paderborn, che discende in Zweite dopo appena una stagione nella massima serie, e del Friburgo, salvo fino a 90′ dal termine ed ora finito inesorabilmente negli inferi della serie cadetta.

Alla ‘Benteler Arena‘ il Paderborn, impegnato nello scontro diretto contro lo Stoccarda, si illude, andando in vantaggio al 4′ con Marc Vucinovic; gli ospiti, però, lottano con le unghie e con i denti, rimontando grazie alle reti di Daniel Didavi al 36′ e di Daniel Ginczek al 72′. La rimonta, e la vittoria esterna per 2-1, vuol dire salvezza per lo Stoccarda ed arrivederci alla Bundesliga per il Paderborn. A far compagnia agli uomini di André Breitenreiter in seconda serie è, un po’ a sorpresa, il Friburgo di Christian Streich, solitamente specialista delle imprese dell’ultima ora. La squadra della Bresgovia perde 2-1 nell’altro scontro salvezza contro l’Hannover (gol del giapponese Hiroshi Kiyotake al 3′ ed autorete di Pavel Krmas all’84’, inutile il gol di Nils Petersen al 92′ per il Friburgo) e consente così all’Amburgo di potersi giocare la permanenza in Bundesliga agli spareggi.

L’HSV di Bruno Labbadia liquida infatti 2-0 in casa lo Schalke 04, che manca la qualificazione diretta in Europa League (soltanto preliminari per la squadra di Di Matteo e Lombardo): la vittoria dell’Amburgo matura nel secondo tempo, ed è griffata dagli acuti dell’attaccante croato Ivica Olić al 49′ e di Slobodan Rajković nel finale. Indolore, ai fini della retrocessione, la sconfitta dell’Hertha Berlino sul campo dell’Hoffenheim: il 2-1 per i padroni di casa è opera delle marcature di Anthony Modeste all’8 e Roberto Firmino all’80’; nel mezzo, il momentaneo pari dei berlinesi con l’olandese Roy Beerens al 72′. Riaffacciandosi nelle zone alte della classifica, invece, da sottolineare la vittoria esterna, 3-1 dell’Augsburg allo ‘Stadion im Borussia-Park‘ di Mönchengladbach: tre punti vitali contro una squadra demotivata, che consentono ai bavaresi di qualificarsi in Europa League. Il primo tempo termina 1-0 per il ‘Gladbach, in rete al 26’ con il brasiliano Raffael. Nella ripresa, dominio Augsburg, legittimato dalle reti di Pierre-Emile Højbjerg (72′), Tim Matavz (77′) e chiusura al 94′ di Sascha Molders. Un’impresa che ha vanificato il successo per 3-2 del Borussia Dortmund sul Werder Brema: entrambe le compagini restano fuori dall’Europa.

RISULTATI DELLA 34ESIMA E ULTIMA GIORNATA DI BUNDESLIGA

Bayern Monaco – Mainz 2-0

Borussia Dortmund – Werder Brema 3-2

Borussia Mönchengladbach – Augsburg 1-3

Hoffenheim – Hertha Berlino 2-1

Hannover – Friburgo 2-1

Eintracht Francoforte – Bayer Leverkusen 2-1

Amburgo – Schalke 04 2-0

Colonia – Wolfsburg 2-2

Paderborn – Stoccarda 1-2

CLASSIFICA FINALE DELLA BUNDESLIGA 2014-2015

Bayern Monaco 79 (Campione di Germania), Wolfsburg 69, Borussia Mönchengladbach 66 (qualificate direttamente alla Champions League), Bayer Leverkusen 61 (accede ai preliminari di Champions League), Augsburg 49 (qualificato direttamente all’Europa League), Schalke 04 48 (accede ai preliminari di Europa League), Borussia Dortmund 46, Hoffenheim 44, Werder Brema ed Eintracht Francoforte 43, Mainz e Colonia 40, Hannover 37, Stoccarda 36, Hertha Berlino 35, Amburgo 35 (accede agli spareggi salvezza con la terza classificata della 2. Bundesliga), Friburgo 34 e Paderborn 31 (retrocesse in 2. Bundesliga).

  •   
  •  
  •  
  •