Il Bayern Monaco inaugura la Bundesliga

Pubblicato il autore: mattia nesto Segui
15803e8e92524041eaa1352d9d551f28-047-kwiH-U160782365570jl-620x349@Gazzetta-Web_articolo
Bayern Monaco – Werder Brema, visibile su Sky Fox HD, apre la Bundesliga al grido di : “Caccia al Bayern campione”. Infatti la squadra allenata da Carlo Ancelotti anche in questa stagione di Bundesliga parte con i favori del pronostico, proponendosi come l’unica serie candidata al Meisterschale. La sfida di apertura del torneo, la gara casalinga contro il Werder Brema, una delle formazioni più preparate e di livello in Germania, ci saprà dire fin da subito le reali potenziali dei bavaresi. Bayern che durante il calciomercato è partito forte sul mercato, aggiudicandosi, praticamente ad Europeo appena iniziato, le prestazioni del roccioso difensore Mats Hummels, proveniente dal Borussia Dortmund e quelle di Renato Sanches, promettente centrocampista del Portogallo Campione d’Europa di 19 anni, ancora ai box a causa di un infortunio. Poi, visto che i bavaresi sono maestri nell’arte di saper quadrare i conti, hanno prima ceduto in prestito oneroso alla Juventus il difensore, ex Roma, Medhi Benatia e poi si sono “liberati” di Mario Götze, tornato, non senza qualche polemica, a vestire la maglia giallonera del Borussia Dortmund, ravvivando l’intera sessione di mercato della Bundesliga.
Tuttavia il Bayern di quest’anno è una squadra molto differente non soltanto negli uomini ma anche nella filosofia di gioco. Come giustamente ha scritto Marco Stiletti sulle nostre pagine, il Bayern targato Ancelotti è una squadra più cinica e attenta rispetto a quella di Guardiola, che non pratica un brutto calcio ma che è anche molto scrupolosa nella fase difensiva. Insomma non si cura soltanto di avere un possesso palla mostruosamente superiore rispetto alle avversarie di Bundesliga ma ha come fine ultimo quella di portare a casa il risultato. Il buonsenso di Ancelotti ha portato già buoni frutti: lo scorso agosto infatti il Bayern Monaco si è aggiudicato la Supercoppa di Germania battendo seccamente per 2-0 il Borussia. Questa sera però l’avversario di questo primo turno sarà il Werder Brema, formazione che, dopo aver vissuto anni d’oro nella prima metà dei Duemila, oggi vive un periodo di anonimato. Oltre all’eterno Claudio Pizarro, ex dello stesso Bayern e vero e proprio “highlander” del calcio mondiale, la squadra di Brema non offre grandi spunti se non Theodore Salassie, un buon esterno di difesa che si mise in luce durante gli Europei di Ucraina e Polonia nel 2012.
Il Bayern, nonostante le assenze del già citato Renato Sanches e di Robben, ormai calciatore che “entra ed esce” costantemente dall’infermeria, non pare possa trovare difficoltà contro i biancoverdi di Brema. Recentemente al “Der Spiegel” Ancelotti ha dichiarato, in vista del suo esordio in Bundesliga, che: “L’impatto con il mondo del Bayern è stato davvero positivo e sta andando tutto bene. Ho visto i giocatori pronti e recettivi alle mie indicazioni e questo mi fa ben sperare ed essere grandemente desideroso di iniziare alla grande la nuova stagione”. Il Bayern Monaco scenderà in campo con un 4-5-1: Neuer; Alaba, Hummels, Martinez, Lahm; Xabi Alonso, Vidal, Alcantara, Ribery, Muller, Lewandowski. Il Werder Brema risponde con un modulo pressoché identico: Wiedwald; Gebre Selassie, Moisander, Galvez, Garcia; Grillitsch; Yatabaré, Fritz, Junuzovic, Eggestein; Pizarro.
Nonostante il fattore “esordio in Bundesliga” possa in qualche misura influire anche se siamo convinti che un vecchio lupo di mare come Carletto Ancelotti avrà già debitamente indottrinato i suoi sulle contromisure da farsi.
  •   
  •  
  •  
  •