Champions Juve – Marchisio: “Obiettivo la finale”, Pepe: “Sogno mio gol”. E Allegri: “Si può fare”

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

A meno di una settimana dalla sfida contro il Borussia Dortmund, valida per l’andata degli ottavi di Champions League, sono tante le speranze in casa Juve.

champions

“L’obiettivo in Champions League? Arrivare in finale. In Europa possiamo puntare più in alto rispetto agli ultimi anni. Le gare contro il Borussia Dortmund diranno chi siamo. Con i tedeschi ce la giochiamo alla pari, mentre contro Barcellona, Real Madrid, Chelsea e Paris Saint-Germain servirebbe un po’ di fortuna”. Sono alte le ambizioni del centrocampista della Juventus, Claudio Marchisio, a meno di una settimana dalla sfida contro il Borussia Dortmund, valida per l’andata degli ottavi di Champions League:“Contro il Borussia Dortmund, nel 1993, vincemmo la Coppa Uefa, mentre della finale di Champions persa nel 1997 ricordo il grande colpo di tacco di Del Piero”. Marchisio parla anche della condizione della squadra, che non è sembrata delle migliori domenica sera contro il Cesena: “Ci siamo allenati bene in questi mesi, dovremo essere pronti per la fase finale della stagione tra campionato, Champions e Coppa Italia. A Cesena è suonato un piccolo campanello d’allarme, che non deve ripetersi. Dobbiamo capire i nostri errori. Abbiamo sbagliato una gara importante, ma questo errore ci darà maggiore concentrazione per le prossime gare. Non cerchiamo alibi, è colpa nostra, al Manuzzi non c’era la solita Juventus”. Il centrocampista bianconero corre in difesa del compagno di squadra, Arturo Vidal, colpevole di aver fallito, contro il Cesena, il rigore del possibile 3-2: “Arturo sta facendo bene. È freddo in zona gol, è un calciatore importante per noi”.  Il Principino, che a breve rinnoverà il suo contratto (valido per ora fino al 2019), infine parla del suo futuro: “Se ho mai pensato di lasciare la Juve? Dopo i due settimi posti mi sono fatto tante domande. In quell’estate c’era un interessamento della Roma, ma poi non accadde nulla. Sono felice di essere rimasto qui e di aver cominciato un nuovo ciclo, prima con Conte e adesso con Allegri, due allenatori che vedono il calcio in maniera diversa”.

Anche Simone Pepe entra in clima Champions: “Gli ottavi di Champions League sono sempre duri” – scrive l’esterno bianconero su Twitter, rispondendo alle domande dei suoi tifosi – “come diceva mia nonna: che Dio ce la mandi buona! Sogno un mio gol al Signal Park di Dortmund da dedicare a tutti quelli che mi sono sempre stati vicino. E’ bello essere tornato a giocare dopo aver lottato per due anni. Del resto ho sempre pensato che volere è potere”.

La Champions League è anche al centro dell’intervista che Massilimiano Allegri ha rilasciato al quotidiano tedesco “Bild“: “Abbiamo le carte in regola per passare il turno contro il Borussia Dortmund. In queste partite conta la testa e anche una buona dose di fortuna. Se è in giornata il Dortmund può battere qualsiasi squadra al mondo. Bisogna far bene nel match d’andata, ma la qualificazione resterà comunque in bilico, può andar bene anche lo 0-0, è importante non subire gol a Torino” – ha spiegato il tecnico della Juve – “Loro negli ultimi anni hanno ottenuto grandi successi e hanno accumulato molta esperienza in questa competizione e da questo punto di vista sono un passo avanti rispetto a noi”. Allegri chiude con una battuta sul collega Jurgen Klopp, allenatore del Borussia Dortmund: “è un grande, un allenatore di successo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Amichevoli Juventus estate 2021: calendario, date e orari delle partite in programma