Barcellona Bayern, Messi in conferenza: “Sarà una semifinale completamente diversa” (video)

Pubblicato il autore: Erika Lolli Segui

Messi è il giocatore scelto dal team del Barcellona per rispondere alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa della vigilia della semifinale di Champions League, contro il Bayern Monaco, che si terrà stasera alle 20.45 al Camp Nou di Barcellona. Vicino a lui l’allenatore Luis Enrique che appare tranquillo in vista di un match importantissimo e mostra assoluta fiducia nella sua squadra. Ecco le parole di Messi  in conferenza, trovate la traduzione subito sotto il video.

Andremo ad affrontare  la partita per quello che rappresenta una semifinale, contro una grandissima squadra come il Bayern.

Sarà una partita totalmente differente dalla semifinale passata. Io sono diverso, la squadra è diversa.

Pep Guardiola conosce bene ogni giocatore della mia squadra, come noi anche conosciamo lui. E’ un allenatore con cui abbiamo passato molto tempo, e condiviso molte vittorie. Non abbiamo avuto nessun contatto terminato il suo contratto con il Barcellona, e al di fuori degli incontri calcistici nessun tipo di rapporto di amicizia con me e i miei compagni. Ho voglia di giocare conto il Bayern, anche se è una partita difficile. Non servono scuse di alcun genere, siamo una squadra grande come lo sono loro e dobbiamo dare il massimo in campo.

Le mie sensazioni sono molto buone, sia per come stiamo giocando in campionato, sia per come affrontiamo ogni partita. Abbiamo avuto altre partite, dove sapevamo  di avere poco tempo per fare il risultato e dove avevamo il fiato sul collo, e l’abbiamo affrontate con tranquillitàIl mio rapporto con Luis Enrique è un rapporto normale. I problemi che abbiamo avuto in passato sono risolti, è stato quello che è stato, ma ora ho un rapporto normalissimo come quello di tutti gli altri compagni con lui. Ho un bel rapporto con i miei compagni, ci troviamo bene dentro e fuori dal campo. Abbiamo una grande fortuna ad essere così uniti e voglio sfruttare al meglio la positività di un team così  affiatato  come quello che ho adesso. Con Suàrez e Neymar ho un ottima intesa.

Per me la cosa più importante è ottenere dei titoli insieme alla squadra.L’hanno scorso non abbiamo avuto questa fortuna. Lo scorso è stato un anno difficile per me. Non riuscivo a sentirmi come avrei voluto in campo e a giocare come io pretendevo.Ho avuto la possibilità di crescere e capire molte cose e sono maturato. Adesso ho voglia di riscattare quel periodo. Quest’anno siamo pronti  a vincere, e ottenere non solo titoli individuali, ma collettivi. Sono consapevole di essere un giocatore importante per la squadra ma non penso di essere migliore degli altri. Ognuno di noi ha delle caratteristiche differenti e  la cosa che conta è l’unione dei singoli che lavorano in sinergia, è questo l’unico modo per vincere.

  •   
  •  
  •  
  •