Juve Real ruolo per ruolo: confronto impari, ma i bianconeri sono più squadra

Pubblicato il autore: Francesco Mattei Segui

Tevez-contro-Ronaldo-1030x615

Ormai ci siamo, tra poche ore si gioca la partita che milioni di tifosi bianconeri e non stanno aspettando impazientemente. E’ il giorno di Juventus Real Madrid, semifinale di andata di Champions League di scena a Torino. Martedì 5 maggio, una data che evoca piacevoli ricordi in casa juventina (molti ricorderanno il 5 maggio 2002, data di uno scudetto vinto al fotofinish contro l’odiata Inter di Ronaldo. Anche in quell’occasione la Juve era data per spacciata, all’ultima giornata serviva vincere contro l’Udinese e sperare in una impronosticabile sconfitta dell’Inter con la Lazio che, puntualmente, arrivò. Quella che fu considerata un’impresa oggi, al cospetto del Real Madrid, sembra una passeggiata di salute. Dando uno sguardo alle probabili formazioni di Juve Real ci siamo divertiti a fare un confronto ruolo per ruolo in modo da verificare se la gara è così impari come si dice da più parti.

Buffon vs Casillas

E’ stato il duello che ha caratterizzato più di un decennio sportivo, sia con i club sia e forse di più con le nazionali. Per molti sono alla pari, secondo noi la spunta di poco il nostro Gigi nazionale anche per via del vistoso calo del numero uno madrileno in queste ultime stagioni.

Lichtsteiner vs Carvajal

L’età gioca a favore del madridista, l’esperienza nettamente per il bianconero. Sicuramente più offensivo il terzino del Real rispetto allo stantuffo juventino. Il vantaggio dello svizzero sta proprio qui: saper abbinare una ottima spinta ad una più che egregia fase difensiva.

Bonucci vs Pepe

Discorso riproponibile per il duello tra Bonucci e Pepe. Più libero il primo, più marcatore il secondo. In una partita molto equilibrata come lo è una semifinale di Champions League vale forse di più un ottimo stopper rispetto ad un regista difensivo. Prendiamo il portoghese seppur di poco.

Chiellini vs Varane

Scelta difficile anche quella tra il Chiello e il giovane francese. Perno della retroguardia bianconera, Chiellini ha fornito prestazioni molto più alte in campionato che in coppa dove sembra soffrire maggiormente la pressione. Tutti ricordano i due scivoloni con Borussia (dove la Juve ha subito gol) e con Monaco (in quell’occasione il bianconero ha preferito prendere l’ammonizione piuttosto che il gol). Varane ci sembra più affidabile.

Evra vs Marcelo

Primo confronto che finisce in pareggio. L’ex Manchester United ha altrettanta esperienza (se non di più) del rivale ma pecca in fase offensiva, sicuramente più nelle corde del brasiliano. Viceversa, quando il pallone ce l’hanno gli altri il francese è senza dubbio superiore.

Pirlo vs Kroos

L’unico duello dove vince uno juventino senza particolari perplessità. Entrambi campioni del mondo, entrambi registi sopraffini dal passaggio preciso e illuminante. Il bresciano ha dalla sua una maggiore dose di fantasia, carisma e imprevedibilità.

Vidal vs Sergio Ramos

Un confronto inusuale dovuto alla scelta di Ancelotti di schierare Ramos a centrocampo piuttosto che in difesa, suo ruolo abituale. Caratteristiche chiaramente diverse non paragonabili quindi ci limitiamo a confrontare il tasso d’esperienza internazionale dei due. Lo spagnolo ha vinto tutto con Spagna e Real mentre il cileno deve ancora trovare una sua consacrazione fuori dai confini nazionali.

Marchisio vs Isco

Equilibrio contro fantasia, doti tattiche contro imprevedibilità. Il duello tra Marchisio e Isco è uno dei più equilibrati, da un lato il bianconero può vantare una continuità maggiore rispetto al rivale (è uno dei sempre presenti nello scacchiere di Allegri), dall’altro lo spagnolo ha l’età e l’essere relativamente riposato per questo importantissimo appuntamento. Pareggio.

Pereyra vs James Rodriguez

Man mano che ci avviciniamo agli attacchi iniziano i dolori. Neanche lontanamente paragonabile Pereyra con James Rodriguez. Nonostante l’ottimo rendimento dell’ex Udinese e l’inserimento immediato nei meccanismi di una grande squadra come la Juve la bilancia pende decisamente a favore del colombiano.

Tevez vs Ronaldo

Individualmente non c’è paragone. Uno è il Pallone d’oro uscente, probabilmente a fine carriera verrà ricordato come uno dei più grandi di sempre. Non ce ne voglia ma l’Apache può competere solo dal punto di vista caratteriale e come uomo squadra. Per il resto non c’è storia.

Morata vs Bale

Entrambi velocissimi cercheranno di sfruttare proprio la loro caratteristica principale per fare breccia nelle retroguardie avversarie. Anche qui il confronto è impietoso, troppo giovane Morata, troppo superiore Bale. Unico dubbio è relativo alle condizioni del gallese che rientra dall’infortunio.

Tralasciando il duello tra gli allenatori che vedrebbe Ancelotti primeggiare facilmente sul collega Allegri, il confronto si conclude con un netto 6-3 con 2 pareggi. Individualmente il Real risulta quindi superiore alla Juve ma i bianconeri possono comunque contare su uno spirito di squadra notevolmente più alto dei rivali. Basterà? Lo sapremo alle 20:45 in diretta tv in chiaro su Mediaset!

  •   
  •  
  •  
  •