Juventus-Real Madrid: una poltrona per due. Le probabili formazioni

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

probabili formazioni juve real

SARA’ LA NOTTE DELLE STELLE  SOTTO LA MOLE: L’AVVICINAMENTO A JUVE REAL MADRID E LE PROBABILI FORMAZIONI

C’E’ POSTO PER UN SOLO  PROTAGONISTA. PIU’ BRAVO O FORTUNATO?

Freschi vincitori del quarto titolo consecutivo, la Juventus non ha potuto e voluto festeggiare come si conviene per un traguardo così prestigioso perché inevitabilmente il pensiero è alla partita di questa sera, cara ai milioni di tifosi della Signora. Da una parte i campioni d’Italia dall’altra parte il Real Madrid, campione in carica del trofeo più ambito la Champions. Alla vigilia della semifinale di andata Max Allegri e Carlos Tevez, hanno sintetizzato così sulla partita:

Tevez a proposito della semifinale e del momento della Juve ha detto: ” Non mi aspettavo una semifinale, mi aspettavo di vincere il campionato, speravo di lottare il più possibile nella Champions League. Poi a proposito di Morata si è espresso cosi: “credo che Alvaro sia cresciuto moltissimo negli ultimi 4-5 mesi, ha guadagnato fiducia e credo sia pronto per giocare una partita di questo livello. Penso sia un grandissimo giocatore e sicuramente non sentirà la partita”. Per quanto riguarda il Real, e la possibilità di passare il turno: ” Sarà una semifinale difficile, credo sia aperta, le due partite saranno molto combattute e aperte. Il migliore passerà, non credo sia una semifinale che ha dei favoriti. Quello che meno sbaglierà, vincerà la partita”.

Allegri per quanto riguarda la qualificazione ecco la sua opinione: ” E’ una semifinale, è vero che loro sono Campioni d’Europa, sono campioni uscenti, quindi rispetto a noi potrebbero avere qualche possibilità in più, non è una semifinale dove non abbiamo niente da perdere, ma abbiamo da perdere il fatto di non arrivare in finale. Dobbiamo essere consapevoli di quello che abbiamo fatto finora e soprattutto di giocarci al meglio le nostre possibilità, sapendo di avere di fronte una grandissima squadra, con grandissimi campioni”. Le preoccupazioni ed il suo comportamento della Juve: “Innanzitutto si parla di una semifinale di Champions quindi le formazioni sono di altissimo livello. Quando giochi queste partite credo che devi cercare di fare una partita non dico perfetta, perché partite perfette non se ne possono fare, ma bisogna fare grandissime cose sia in fase offensiva che difensiva. Non credo che Juventus-Real Madrid e Real Madrid-Juventus siano due partite che finiranno 0-0. Quindi bisognerà essere bravi soprattutto nella fase offensiva” Per quanto riguarda il modulo, stuzzicato dai colleghi a proposito e di quanto ha detto poco prima Ancellotti ha risposto così: “Così almeno siete tutti tranquilli e sereni con i numeri. Ancelotti ve ne ha dati quattro e io ve ne do altri quattro…”

Una cosa è certa. Allegri lo ha detto e ripetuto in ogni conferenza stampa sia di campionato che di Coppa, e anche questa sera allo Juventus Stadium sarà schierata la formazione titolare. Per quanto riguarda poi quale abito da sera vestirà la Vecchia Signora, è chiaro che si andrà sul 4-3-1-2. Massimiliano Allegri opterà per il “suo” modulo preferito. Dunque spazio a Roberto Pereyra che agirà da trequartista, davanti all’argentino ci sarà l’ex di lusso, Alvaro Morata al fianco di Carlitos Tevez. Sulla mediana spazio ad Arturo Vidal, artefice del gol Scudetto contro la Sampdoria, Claudio Marchisio ed ovviamente Andrea Pirlo. Reparto arretrato con Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini e Patrice Evra, a difendere Gianluigi Buffon. In questo caso a restare fuori sarebbe Andrea Barzagli nonostante con lui in campo la retroguardia abbia molta più sicurezza. Assenza eccellente è quella di Pogba che sta accelerando i tempi per essere disponibile al ritorno del Santiago Bernabeu.

Poco prima aveva parlato per Real Madrid il tecnico Carlo Ancelotti e il difensore Képler Laveran Lima Ferreira, noto come Pepe ecco un piccolo riassunto delle dichiarazioni:

Real Madrid costretto a vincere siete sotto pressione?  PEPE:No, noi non sentiamo la pressione, sappiamo quanto sarà complicata la partita, la difficoltà che impone giocare qui, quindi affrontiamo la partita con molta serenità. Sappiamo che in questa fase della Champions non ci sono favoriti”.  a proposito di Tevez  e compagni: ” E’ un giocatore con molta qualità, non perde mai un pallone. E’ un giocatore a cui piace lottare molto e recuperare palloni, combatte molto nel campo. Questa è una cosa positiva, perchè affrontiamo grandi giocatori non solo come Tevez, ma anche come Llorente e Morata”.

Poi ha parlato ANCELOTTI e a proposito della formazione ha detto: “Ce li ho in mente ma non ve la dico”. Sulla forza della Juventus si è espresso cosi: “E’ una squadra che ha aumentato la sua esperienza nella Champions League negli ultimi anni. Ha vinto lo Scudetto l’ultima domenica, sono in fiducia, hanno esperienza, e giocatori di altissima qualità. Questa è la forza di questa squadra” Le condizioni di Cristiano e l’assenza di Benzema “Cristiano sta bene, penso. Fino a sabato sera stava bene, dopo non lo so. Ieri abbiamo fatto un allenamento leggero. Sta bene sicuro. Rimpiazzare Benzema lo abbiamo sempre fatto con Chicharito, che sta anche lui molto bene”. Rapporto con la tifoseria della Juventus, le sue ultime dichiarazioni e per quanto ha scritto nel suo libro: “Ho allenato qua due anni, mi sono trovato molto bene con la tifoseria, con una parte della tifoseria, con la società. Ho imparato moltissimo in questa società, poi ho avuto dei problemi con alcuni tifosi, ma cosa posso dire? I due anni che ho passato qui mi hanno aiutato moltissimo a crescere

Assente Benzema, Ancelotti si affida a Cristiano Ronaldo

Karim Benzema per fortuna dei tifosi Juventini è rimasto a Madrid e non ci sarà. Chi è invece sicuro di un posto è il campione portoghese Cristiano Ronaldo. L’attaccante ex Manchester United è reduce da una splendida tripletta in quel di Siviglia, dove i prossimi avversari della Fiorentina in Europa League, non perdevano da 34 partite, prima dell’arrivo degli uomini di Carletto Ancelotti, appunto.  Al suo fianco dovrebbe essere schierato dall’inizio Gareth Bale oramai pienamente recuperato, a completare il reparto offensivo quasi sicuramente saranno gettati nella mischia James Rodriguez ed il Chicharito Hernandez!!!. A questo poker fantastico si aggiunge poi la geometria del tedesco Kroos probabilmente affiancato da uno tra Isco o Pepe, che agirebbe qualche metro più avanti. In difesa spazio a Carvajal, Sergio Ramos, Varane e Marcelo, tra i pali Iker Casillas.

QUESTE LE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS REAL MADRID:

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pereyra; Tevez, Morata

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Pepe, Varane, Marcelo; Sergio Ramos, Kroos, Isco; James, Bale, Ronaldo

  •   
  •  
  •  
  •