Ronaldo: “Tranquilli ci penso io”. E Rodriguez rincara: “Faranno il solito catenaccio”

Pubblicato il autore: Francesco Mattei Segui

ronaldo e james rodriguez sicuri di battere la juve

Non si può dire che in casa Real Madrid non siano carichi “a molla” per la semifinale di stasera contro la Juventus. Cristiano Ronaldo è oltremodo spavaldo, sicuro di portare a casa partita e finale. James Rodriguez, non fossero bastate le pesanti dichiarazioni subito dopo la gara d’andata (“Li ammazzeremo”), mette le mani avanti ricordando il classico spirito difensivista delle squadre italiane. Ma andiamo con ordine nello spiegare la vigilia dei due talenti del Real e del mondo madridista in toto.

Cristiano Ronaldo: “Tranquilli, alla Juve ci penso io”

Forte, fortissimo, bello e pallone d’oro in carica. Qualche difetto doveva pur averlo. La modestia non dimora a casa Ronaldo che alla conclusione dell’allenamento di rifinitura ha risposto ai tifosi, che gli domandavano come si facesse a battere la Juventus. Con il suo fare spocchioso CR7 ha replicato in nonchalance: “Tranquilli, ci penso io“.

Leggi anche:  Il ritorno di Allegri alla Juventus: "Ronaldo un campione, la Champions un desiderio"

James Rodriguez: “Juve? Faranno catenaccio, come tutte le italiane”

Il Real Madrid non ha paura di niente e di nessuno, ho rispetto per tutti ma nessun timore. Conosciamo le qualità delle squadre italiane: si difendono bene. Sappiamo anche come affrontarle. Dobbiamo restare uniti per andare in finale“. La sensazione di James Rodriguez, a dire il vero, è condivisa da molti nell’ambiente madridista, specie tra i tifosi. A Madrid sono certi, la Juventus farà un catenaccio epico…

Chi la pensa in maniera diametralmente opposta è mister Carlo Ancelotti che ieri in conferenza stampa ha rilasciato eloquenti dichiarazioni sull’ argomento: “Non credo che la Juve venga al Bernabeu per difendere il risultato. I bianconeri hanno un modo di giocare ben definito e non credo che lo cambieranno per la partita di domani. Il vantaggio è troppo esiguo per potersi mettere a fare calcoli, ma in ogni caso la Juve gioca sempre per fare risultato, non giocherà puntando allo 0 a 0“.

  •   
  •  
  •  
  •