Finale Champions. Interviste postgara Juventus Barcellona. La rabbia e l’orgoglio dei bianconeri: “Ci credevamo… ci riproveremo”

Pubblicato il autore: Carmine Errico Segui

Finale Champions interviste postgara Juventus barcellona

Termina con la vittoria del Barcellona la finale Champions League  tra Juventus e Barcellona, partita emozionante che Supernews ha seguito in diretta Live con voi. Al termine del match i bianconeri hanno incontrato i colleghi della stampa per raccontare la partita appena terminata e le emozioni che provano al termine di questa partita. Qui di seguito le interviste postgara Juventus Barcellona rilasciate dai bianconeri

MAROTTA A SKY
Tutti meritano grandi complimenti per questa stagione straordinaria, abbiamo perso ma questa sconfitta ci insegna tanto per il futuro. Siamo partiti 4 anni fa e ora abbiamo raggiunto questo step importante, speriamo nella finale l’anno prossimo. Pirlo va via? Mi auguro di no. Il suo è un pianto di un professionista che per una sera ha vissuto una emozione davvero forte. Mandzukic? Da domani parleremo con i giocatori oggetto di voci da mercato. Sarà la loro volontà a decidere, parleremo con Tevez, per lui abbiamo tanto rispetto, noi vogliamo tenerlo, speriamo sia lo stesso per lui. Se le cose andassero diversamente lo ringrazieremo e cercheremo altro. Pogba? Ha un contratto lungo e sta crescendo tanto. Noi vogliamo continuare a fare bene e abbiamo bisogno della sua qualità. La decisione della società prevarica quella del giocatore in questo caso. Per ora non c’è nessuna trattava e noi abbiamo un ottimo rapporto. Se Pirlo va via è impossibile trovarne un altro… abbiamo altri giocatori in casa con caratteristiche diverse. In quel caso parleremo con Allegri. Al momento stiamo lavorando con Khedira, la trattativa è a un’ottima fase… Io sostengo che il made in Italy dia grossi vantaggi

MAROTTA A MEDIASET PREMIUM
Questa è la legge del calcio. Abbiamo perso la finale dopo una stagione straordinaria. Ringrazio la squadra ed i tifosi che sono arrivati qui questa sera. Pirlo? Oggi è finita la stagione, da domani partiremo per la nuova stagione confrontandoci con tutti i giocatori più importanti. La Juventus vuole tenere una base forte per centrare tutti gli obiettivi. Rigore? Sì, c’era nettamente ma diamo merito all’avversario

ALLEGRI A SKY
Sono sereno perché abbiamo fatto una grande stagione e una grande finale. Peccato che nel nostro momento migliore abbiamo subito un gol da polli… Soggezione? No, solo che non riuscivamo a trovare bene le distanze. Abbiamo rischiato un paio di volte, ma abbiamo creato le nostre occasioni, è stata una gara ben giocata anche se avremmo potuto fare meglio in certe occasioni. Quanto tempo per ridurre il gap con loro? Abbiamo fatto un’annata straordinaria… Noi dobbiamo consolidare la posizione di essere tra le prime otto in Europa, questo è un importante punto di partenza. Il risultato finale? Non è giusto. Abbiamo preso due gol evitabili, questo ci servirà da lezione per il futuro, dobbiamo sfruttare meglio le chance che creiamo. Non ho nulla da ridire ai ragazzi.

BONUCCI A SKY
Stasera abbiamo fatto una grande gara, loro hanno segnato nel nostro momento migliore dopo una situazione dubbia su Pogba. Merito del Barcellona e di Messi, ma abbiamo fatto tutto quello che potevamo, sono orgoglioso di far parte di questo gruppo. Ogni giocatore vuole vincere, non è bello vedere gli altri che festeggiano… noi siamo maturati molto in Europa e ora verremo rispettati come in passato. Abbiamo concesso un po’ di spazio ai terzini ma era inevitabile con questo modulo e siamo ripartiti bene. Abbiamo fatto una grandissima partita contro dei signori giocatori e contro una grande squadra. L’inizio del match? Credo che le prime due azioni sono state le nostre… loro sono stati più bravi di noi a sfruttare le occasioni…

BARZAGLI A SKY
Troppo Barca? Sapevamo della loro qualità, noi abbiamo messo tutto in campo… merito a loro ma noi usciamo a testa alta, anche se è dura da accettare una finale in cui non si vince. Dove l’abbiamo persa? Non siamo partiti benissimo, ma siamo rimasti in gara fino alla fine, abbiamo avuto 10 minuti in cui gli abbiamo messo paura, poi la loro grand qualità ha fatto la differenza, ma fa male perdere. Sconfitta che offusca il mio ricordo di Berlino? Assolutamente no, quel Mondiale resta unico, anche perché ne usciamo a testa alta. Chi mi ha più impressionato? Tutti e tre gli avanti hanno grandissima qualità, sono tra i primi 5 al mondo anche se Messi stacca tutti, è fenomenale. Che serve in più per vincere? Magari anche noi speriamo di seguire la scia del Barcellona, ci vuole più esperienza e la stiamo facendo. Stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista, presto ci ritroveremo a giocare questa finale 

BARZAGLI A MEDAISET PREMIUM
Usciamo a testa alta da questa finale. La gara non è iniziata nel migliore dei modi ed abbiamo sofferto. Siamo rimasti in partita e siamo riusciti a pareggiare. Non solo, abbiamo spinto ed abbiamo messo paura al Barcellona. È stata una grande partita, ma la sconfitta brucia. i nostri tifosi sono stati spettacolari, come lo sono stati per tutto l’anno

MARCHISIO A SKY
Abbiamo vissuto un sogno ma non lo abbiamo coronato. Abbiamo fatto una grande stagione, abbiamo avuto occasione per raddoppiare ma loro sono una grande squadra e ci hanno puniti. Usciamo a testa alta. Rimediare ai loro giocatori non era facile soprattutto dai lati. Non possiamo pressare tutta la gara, abbiamo temporeggiato e ce la siamo giocata alla pari. Adesso viviamo la delusione ma abbiamo fatto una stagione fantastica, da domani pensiamo alla Nazionale, ora godiamoci comunque queste emozioni legate a questa serata e a questa stagione eccezionale. Se si poteva fare di più? Certo, nella ripresa. All’inizio era normale aspettarli un po’, poi siamo stati bravi a essere pericolosi, peccato solo per il raddoppio mancato. Potevamo fare di più, ma siamo contenti. Siamo partiti a inizio anno e il mister era sicuro che saremmo potuto arrivare in semifinale. Ci siamo arrivati, ma è difficile vincerla, peccato che non ci siamo riusciti. Io tra i migliori centrocampista al mondo? Sono contento di esser qui e di aver giocato con Pirlo, Iniesta e Xavi… Ma preferivo essere qui a parlare della Coppa alzata…

MARCHISO A MEDIASET PREMIUM
Il gol preso dopo 4 minuti sicuramente non ha aiutato, siamo stati un po’ timidi e non abbiamo creato. Nella ripresa abbiamo creato tantissimo ma non siamo riusciti ad andare in vantaggio. Non è facile attaccare e creare stando attenti alle ripartenze del Barcellona. Abbiamo provato a sfruttare le palle inattive, non ci siamo riusciti. C’è amarezza, è difficile trovare le parole per commentare questa partita. Siamo soddisfatti della grande stagione, abbiamo meritato di arrivare questa finale ed avremo ancora voglia di vincere. Il ciclo non è finito, abbiamo ancora fame di vittorie: il prossimo anno vogliamo tornare fra le prime 4 d’Europa“.

BUFFON A SKY
Nel calcio ci sono momenti di grande gioia e altri di grande delusione. Abbiamo avuto tante grandi gioie prima di questa sconfitta, ci è dispiaciuto non esser riusciti ad arrivare alla fine come volevamo e meritavamo. Stasera per un momento ci avevo quasi creduto”.

Pirlo alla fine era in lacrime.
Dispiace a tutti, è molto soggettivo il modo di esternare le proprie amarezze

BUFFON A MEDIASET PREMIUM
Ci credevamo, potevamo fare l’impresa, ma non ci siamo riusciti. La sconfitta non è demerito nostro, ma i valori alla fine emergono durante novanta minuti. Come squadra ed anche come singoli abbiamo dimostrato di starci dentro, di fare partita. Nelle finali anche chi è favorito ha il 51%, sono sempre difficili“.

MORATA A SKY
Peccato che non siamo riusciti a sfruttare il momento buono dopo il gol del pareggio, ma siamo stati comunque grandi. Abbiamo un grande gruppo e siamo grande famiglia, non abbiamo limiti possiamo vincere la Champions e i dirigenti stanno lavorando per fare una squadra ancora più forti, ma siamo orgogliosi di questa maglia

MORATA A MEDIASET PREMIUM
Abbiamo avuto la chance per vincere la partita, non ci siamo riusciti. La squadra sta lavorando per giocare sempre come in questa partita, fa sempre male non vincere la Champions quando arrivi in finale con tutti i tifosi che sono venuti qui e quelli che ci guardano in tutto il mondo“.

  •   
  •  
  •  
  •