Champions League, Manchester City – Juve 1-2. La cronaca

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

Manchestr City - Juventus

E la Juve va! I bianconeri, nonostante uno stentato avvio di campionato, riescono ad espugnare l’ostico campo del Manchester City e a conquistare i 3 punti nella Prima Giornata di Champions League – Girone D. Allegri si affida al tandem d’attacco Mandzukic – Morata, con Dybala inizialmente in panchina. Gli avversari recuperano in extremis Aguero, che però non parte tra i titolari e presentano in attacco la coppia Bony – Sterling con Silva e Nasri a supporto. Il match si preannuncia ricco di emozioni; la Juve è costretta a vincere per recuperare coraggio ed autostima dopo la falsa partenza in campionato. Fischio dell’arbitro e al 2′ è già brivido per i bianconeri: Fernandinho ruba palla a Sturaro e scarica per Sterling; quest’ultimo tenta il tiro, ma Buffon si oppone e Chiellini anticipa Silva sventando il gol – beffa. I bianconeri tentano una reazione, Pogba ci prova da fuori area, però il suo tiro viene respinto da Mangala. La Juve soffre e riparte; al 12′ trova la via del gol con una deviazione di testa di Pogba. L’arbitro però annulla la rete per un fuorigioco di Morata. I bianconeri giocano con più determinazione e al 14′ si rendono nuovamente pericolosi con Hernanes su calcio piazzato e solo un prodigioso intervento di Hurt salva la porta dei padroni di casa. La Juve tiene bene il campo e riesce a contrastare i tentativi del Manchester, che si riaffaccia in area al 24′, seppur il tentativo di Kolarov si spenga sul fondo. I padroni di casa, però, non si arrendono e su una clamorosa disattenzione di Evra sfiorano il vantaggio con Bony, che dopo un tunnel su Bonucci, manca lo specchio della porta da una buona posizione. I bianconeri alternano fasi di buon pressing e costruzione di gioco a disimpegni sufficienti e azzardati. Così, al 40′ Fernandihno raccoglie una respinta della difesa e lascia partire un destro potente che va di poco al lato. La seconda frazione di gioco si apre senza cambi; le due squadre lottano su ogni pallone e al 57′ si rompe l’equilibrio del match: Kompany, sugli sviluppi di un corner, sovrasta Chiellini e la sfera si insacca deviata dal difensore bianconero. Per gli uomini di Allegri è una doccia fredda e questo gol avrebbe potuto rappresentare l’inizio della fine. Sulle ali dell’entusiasmo, infatti, i padroni di casa sfiorano il bis al 60′ e solo un superlativo Buffon con un doppio salvataggio su Nasri e Silva salva i suoi dalla débâcle. I bianconeri però non mollano e rispondono prontamente: Sturaro riceve da Mandzukic, però Hurt si oppone e sbarra la strada al bianconero. La Juve è in sofferenza, ma continua l’attacco serrato e al 70′ raggiunge il pareggio con Mandzukic, che lanciato da Pogba, si avventa sul pallone e gonfia la rete. Un gol fondamentale per gli uomini di Allegri, che tornano a sperare. La Juve appare più determinata e al 81′ un sinistro a giro di Morata porta i suoi in vantaggio per l’apoteosi bianconera. Il Manchester tenta una timida reazione, ma non riesce a ribaltare il risultato. La Juve vede un po’ di luce in fondo al tunnel e inizia come meglio avrebbe potuto la sua avventura in Champions League.

 

TABELLINO

 

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany (73′ Otamendi), Mangala, Kolarov; Tourè, Fernandinho; Nasri (83′ Aguero), Silva, Sterling (74′ De Bruyne); Bony. A disposizione Caballero, Demichelis, Fernando, Navas. All.: Pellegrini

Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Sturaro, Hernanes, Pogba; Cuadrado, Mandzukic (77′ Dybala), Morata (84′ Barzagli). A disposizione: Neto, Alex Sandro, Lemina, Pereyra, Zaza. All.: Allegri

Arbitro: Damir Skomina (SLO)

Marcatori: 57′ Chiellini (Aut.), 70′ Mandzukic. 81′ Morata

  •   
  •  
  •  
  •