Champions League, la situazione dei gironi dopo le prime tre giornate

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Champions League
I gironi di Champions League sono arrivati al giro di boa: delle sei partite in programma ne sono state infatti disputate esattamente la metà. In campo europeo ogni partita è preziosa, ma dopo la prima metà di incontri disputati la situazione dei vari gironi si sta lentamente definendo, andando a delineare quelle che saranno le squadre in corsa per l’accesso agli ottavi, chi si accontenterà della retrocessione in Europa League, e chi invece verrà inesorabilmente eliminata dalla competizione. Con le gare di ieri si è conclusa la terza giornata, l’appuntamento è fissato ora per il 3/4 novembre con le gare in programma valide per la quarta giornata. Ecco nel dettaglio le situazioni dei vari gironi:

GIRONE A. Girone A comandato finora, come ci si aspettava, dalle due corazzate Real Madrid e Psg, entrambe capoliste con 7 punti conquistati. Le due squadre hanno pareggiato tra di loro per 0-0 e battuto Shakhtar e Malmo. Proprio gli svedesi sono per ora a sorpresa in corsa per un posto in Europa League, avendo battuto lo Shakhtar che è ultimo nel girone con 0 punti conquistati, nessun gol fatto e ben 8 subiti.

GIRONE B. Nel Girone B comanda a sorpresa il Wolfsburg di Dieter Hecking, primo a 6 punti frutto delle vittorie casalinghe contro CSKA Mosca e PSV e della sconfitta dell’Old Trafford contro il Manchester United. Gli inglesi inseguono a 4 punti così come i russi del CSKA, mentre gli olandesi del PSV si devono accontentare per ora dell’ultimo posto nel girone con 3 punti conquistati nella vittoria casalinga contro il Manchester.

GIRONE C. Comandano le iberiche nel Girone C: in testa troviamo l’Atletico Madrid ed il Benfica, entrambe a 7 punti (gli spagnoli hanno battuto Galatasaray ed Astana e perso contro il Benfica, mentre i portoghesi hanno battuto Astana e Atletico Madrid e perso contro i turchi). Insegue come previsto il Galatasaray a 4 punti mentre è ultimo il debuttante Astana con 1 solo punto maturato nel pareggio con il Galatasaray.

GIRONE D. Il Girone D vede ancora la Juventus capolista nonostante il pareggio a reti bianche di ieri contro il ‘Gladbach (7 punti). Il City si avvicina pericolosamente salendo a quota 6 con la vittoria last minute contro il Siviglia. Gli spagnoli occupano il terzo posto avendo vinto soltanto contro il ‘Gladbach all’esordio che è ultimo ad 1 punto, conquistato ieri sul campo della Juventus.

GIRONE E. Barcellona nettamente al comando con 7 punti, insegue il Bayer Leverkusen con 4, quindi il BATE Borisov a 3 ed infine troviamo la Roma, ultima nel girone con soli 2 punti ed ancora a secco di vittorie in questa Champions. Percorso in salita dunque per i romani nelle gare di ritorno per guadagnare il passaggio agli ottavi.

GIRONE F. A sorpresa l’Olympiakos affianca il Bayern Monaco al comando di questo girone con 6 punti. L’Arsenal, favorito per il passaggio insieme ai tedeschi, deve accontentarsi per ora dell’ultimo posto a pari merito con la Dinamo di Zagabria, entrambi a 3 punti.

GIRONE G. Comanda l’altra portoghese della competizione, il Porto, con 7 punti. Insegue a sorpresa la Dinamo Kiev (5 punti) che approfitta delle difficoltà anche in Champions del Chelsea che occupa per ora il terzo posto con 4 punti. Ultimo il Maccabi Tel Aviv con tre sconfitte riportate.

GIRONE H. A punteggio pieno i russi dello Zenit, autori di una grande cavalcata. Insegue il Valencia con 6 punti, molto più staccati Gent e Lione ad 1 punto.

  •   
  •  
  •  
  •