Barcellona-Roma, numeri e statistiche: seconda visita al Camp Nou nella storia dei giallorossi

Pubblicato il autore: Saverio Felici

barcellona-roma
Sfida fondamentale, ma non ancora spartiacque di una stagione. Barcellona-Roma potrebbe regalare una notte indimenticabile ai tifosi giallorossi, ma a meno di una oggettivamente improbabile vittoria, sia un pareggio che una sconfitta rimanderanno il discorso qualificazione al match point contro il BATE Borisov, in programma all’Olimpico a dicembre. Con il Leverkusen a 4 punti, uno solo sotto, i giallorossi non potranno dirsi qualificati neanche in caso di pareggio al Camp Nou e sconfitta dei tedeschi: chiaro che a questo punto Garcia dovrà soprattutto cercare di cancellare le ultime imbarazzanti uscite europee della sua squadra, tornando, al di là del risultato, a imporre un gioco che è venuto gravemente a mancare sabato scorso.

Si tratta del secondo Barcellona-Roma della storia di entrambe le squadre. Solo tre volte prima di ora i due club si sono trovati faccia a faccia, con un sorprendente bilancio a favore dei giallorossi (una vittoria e due pareggi). Proprio in pareggio terminò l’unico Barcellona-Roma precedentemente giocato al Camp Nou, un 1-1 risalente all’era Capello (2002), che precedette la vittoria per 3-0 all’Olimpico nella gara di ritorno. Si trattava di un Barcellona ancora diverso dalla squadra che si sarebbe andata a formare nei cinque anni successivi, culminata nella formazione praticamente invincibile vista nelle ultime stagioni (nonché vincitrice del triplete lo scorso anno). Basti pensare che il valore attuale della rosa completa dei blaugrana è stimato sui 657 milioni di euro, più del doppio di quello dei giallorossi (260 milioni circa). La Roma inoltre non trova la vittoria in una trasferta europea dal 2009, mentre il Barcellona è imbattuto in casa propria dai tempi del tracollo con il Bayern Monaco del maggio 2013.

Leggi anche:  Verso Inter-Barcellona, Inzaghi: "Grande opportunità. In porta gioca Onana"

Rimanendo a questa stagione, il confronto Barcellona-Roma mostra numeri impietosi. Punti nel girone a parte, la squadra giallorossa mostra un incoraggiante superiorità in attacco (10 gol messi a segno contro gli 8 degli spagnoli), ma crolla per quanto riguarda le statistiche difensive (2 soli i gol subiti in Champions dagli uomini di Luis Enrique, mentre sono addirittura 10 quelli ricevuti dalla difesa giallorossa). I catalani hanno inoltre dalla loro una media di possesso palla pari al 65%, e tra campionato e coppe non subiscono gol da otto partite di fila. Anche con l’assenza di Messi (fuori da un mese, e in procinto di rientrare proprio con i giallorossi), Luis Enrique ha potuto fare affidamento sulla coppia Neymar-Suarez, attualmente tra le coppie offensive più forti d’Europa con 29 gol complessivi messi a segno solo in questa stagione. Con numeri come questi, quella richiesta alla Roma si prospetta come un’autentica impresa. In attesa che il BATE Borisov scenda all’Olimpico, per l”ultimo match point di questa fase a gironi.

  •   
  •  
  •  
  •