Roma, gli ex in coro: “Con il Barcellona si può vincere”

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi
RomaQuesta sera alle 20,45 ci sarà il fischio d’inizio di Barcellona-Roma, quinto turno della fase a gironi della Champions League. È l’evento calcistico più atteso della settimana e in molti hanno voluto esprimere la propria opinione e, eventualmente, azzardare dei pronostici. È il caso di tre illustri ex giallorossi quali Carlo Ancelotti, Bruno Conti e Christian Panucci, che hanno recentemente manifestato il loro pensiero a proposito della partita del Camp Nou.

Intervistato da Goal.com Ancelotti ha parlato in primis del recupero di Messi: “Porta entusiasmo nei compagni, che sanno di avere a fianco un giocatore in grado di sbloccare la partita in ogni momento. Sicuramente meglio che giocare senza di lui. La Roma ha comunque le sue carte da giocare e sono buone carte, legate soprattutto al contropiede”.

Ancelotti ha poi proseguito: “La Roma non parte battuta, è chiaramente una partita difficilissima ma la gara d’andata ha lasciato buone sensazioni, con il pareggio finale. Chiaramente dovranno difendere bene, perchè contro il Barcellona per prima cosa devi difendere bene. I giocatori della Roma possono approfittare degli spazi che inevitabilmente si creeranno a causa del gioco offensivo del Barcellona. Il Barcellona è praticamente già avanti, ma la Roma non deve fare molto conto su quello, perchè il Barcellona è in casa, davanti a 80mila persone esigenti, che chiedono alla squadra di vincere, di giocare bene. Non sarà facile”.

Bruno Conti, anche lui intervistato da Goal.com, ha dedicato invece un pensiero all’ex allenatore giallorosso Luis Enrique: “Il Barcellona resta una squadra fantastica. Sappiamo che è in grande forma ed ha anche recuperato Lionel Messi. Luis Enrique arrivò in un momento nel quale c’erano troppi pezzi mancanti. Con la squadra di oggi sarebbe andato molto lontano”.

Ha le idee chiare anche Christian Panucci il quale, come riporta La Repubblica (M. Pinci), ha dichiarato: “Stupirò qualcuno ma la Roma può vincere. Quest’anno ha tanta qualità, più di chiunque altro in Italia. E poi in questi match può bastare un dettaglio”. Panucci ha poi ricordato un precedente: “Il mio primo gol al Camp Nou nella prima gara con la Roma in Champions, di sinistro. Ma non bastò a vincere”.
  •   
  •  
  •  
  •