Juve-Bayern: ironia, tweet e commenti a caldo dei protagonisti

Pubblicato il autore: Antonio Orlando

12342744_1225131230834239_1725344517237014659_n
E’ andata così: la Juventus affronterà il Bayern Monaco di Pep Guardiola negli ottavi di finale della Champions League, mentre la Roma di Garcia affronterà il Real Madrid di Benitez. Questi i verdetti di Nyon, sede della Uefa. C’è da dire che la dea bendata non ha affatto aiutato le italiane con i sorteggi, o meglio, peggio non poteva andare: il Bayern è senz’altro la squadra più in forma del momento. La notizia dei sorteggi ha sconvolto tutti, suscitando rabbia e stupore da parte dei tifosi e amanti dello sport, ma anche ilarità da parte dei protagonisti. Come sempre si è reso protagonista il web che ha ironizzato sui sorteggi e che ha accolto i numerosi tweet dei protagonisti. Ecco alcuni commenti.

Senza dubbio possiamo affermare che Javier Zanetti è balzato nella trend topic giornaliera per aver causato ostacoli durissimi alle squadre italiane. Difatti è stato proprio l’ex capitano dell’Inter a sorteggiare gli ottavi di Champions. Come prevedibile la leggenda nerazzurra è stata ricoperto di tweet di ringraziamento e di ironia (“Zanetti gioca bene anche quando ha smesso di giocare”), ma anche di insulti da parte della tifoseria bianconera.

 Guardiola, invece, intervistato subito dopo i sorteggi:« La Juventus è fortissima, i bianconeri sono una delle squadre più forti d’Europa. So che loro non hanno cominciato bene il campionato, ma si sono già risollevati: la Juve ha una grande mentalità. E poi – ha concluso il tecnico del Bayern- è impossibile sapere adesso la forma fisica di febbraio.

Allegri, tecnico dei bianconeri, invece, si lascia andare su Twitter ad una citazione del Maestro Yoda dal film Guerre Stellari per commentare il sorteggio con i tedeschi: Fare o non fare, non c’è provare”. Più che un #EuroJuve servirà una #JuveStellare!

E’ un Max Allegri che cerca di alleggerire la pressione seppur convinto che la sua Juve possa farcela. Il precedente più recente non sorride ai bianconeri che nel 2012 (all’epoca il mister era Conte) persero sia l’andata che il ritorno per 2-0.

 

L’ex Arturo Vidal: “Sono felicissimo di ritrovare la Juve: a Torino ho ancora molti amici”.

 

Kalle Rummenigge: “È un sorteggio duro ma affascinante” dice il presidente del Bayern.

 

Philip Lahm, capitano dei bavaresi: “È uno dei classici del calcio europeo”.

 

Il centrocampista del Bayern Monaco, Thiago Alcantara, twitta: “Sarà una grande sfida, amo questo gioco!”.

 

Anche l’attaccante dei tedeschi, Thomas Muller, ha commentato il sorteggio Champions: “Giocheremo contro la Juve negli ottavi di Champions. Forza Bayern!”.

 

Il direttore sportivo del Bayern Monaco Matthias Sammer, ha parlato ai microfoni del sito ufficiale del club tedesco dopo il sorteggio degli ottavi di Champions League. Ecco le sue parole. “Dobbiamo fare sentire la nostra presenza immediatamente, e so che è esattamente ciò che la squadra farà. La Juve? Ho preso atto del sorteggio, ma la gara col Darmstadt è la priorità assoluta“. 

Telegrafico il commento dell’ad Beppe Marotta: “Dico soltanto che il Bayern è sempre il Bayern. A differenza del campionato, dove lo scudetto va sempre a chi lo merita di più, in Champions League serve sempre un po’ di fortuna: speriamo di averne in campo”.

Per il vice presidente della Juventus Pavel Nedved:il Bayern è una delle favorite per la vittoria finale. Dobbiamo cercare di affrontarli con il massimo della forza. Faremo di tutto per metterli in difficoltà anche se sappiamo che sono veramente forti. La Juve è cambiata tanto, ci siamo ripresi, abbiamo fatto un ottimo girone di Champions League”.

Secondo il presidente onorario dei tedeschi, Franz Beckenbauer, sarà una sfida da “50 e 50”. Il presidente onorario sottolinea come sia bello ritrovare Mario Mandzukic e come “sia necessario fare due ottime partite contro i campioni d’Italia per riuscire a passare ai quarti di finale”. Fa pensare che Beckenbauer non abbia indicato il Bayern come favorito.

La sfida fuori dal campo è già cominciata, a colpi di tweet.

  •   
  •  
  •  
  •