Roma: Spalletti ha già “matato” il Real Madrid!

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui

660542_w2

I corsi e i ricorsi storici nel mondo del calcio non sono mai mancati. Infatti se andiamo a ritroso nel tempo, esattamente alla stagione 2007/2008 ritroviamo la Roma allenata (pensate un po’) da Luciano Spalletti negli ottavi di Champions League.
I giallorossi dopo aver passato il girone composto per l’appunto dalla Roma spallettiana; il Manchester Udt di Cristiano Ronaldo e Rooney (che l’anno prima rifilo sette gol ai giallorossi); lo Sporting Lisbona di Anderson Polga e Joao Moutinho e la Dinamo Kiev di Bangoura chiude al secondo posto dietro gli inglesi con 11 punti, ed uno score di tutto rispetto: 3 vittorie (due volte la Dinamo Kiev; ed una volta lo Sporting Lisbona) 2 pareggi (Manchester Udt e Sporting Lisbona) ed 1 sconfitta  (Manchester Udt).
Nel successivo sorteggio, quello degli ottavi di finale l’urna mette i giallorossi (nella doppia sfida di febbraio/marzo) di fronte alle “merengues”, e proprio come allora, sarà di nuovo: Roma  Real Madrid. Ma come andò a finire? Innanzitutto Spalletti si trovò di fronte un allenatore (Schuster) in “prova” proprio come è oggi Zidane, ma i “blancos” (come è normale che sia) avevano una rosa di tutto rispetto.
La prima sfida all’Olimpico, con una cornice di pubblico da grandi occasioni finisce 2-1 per i giallorossi, che erano passati in svantaggio grazie una rete di Raul (8°) per poi ribaltare la situazione con le reti di Pizarro (24°) e Amantino Mancini (58°) e tenendo il discorso qualificazione aperto.
Qualificazione che arriva a Madrid in uno degli stadi più temuti al mondo, con il medesimo risultato. La Roma di Spalletti si impone al Santiago Bernabeu con le reti di: Taddei (72°); pareggio del solito Raul (75°) e rete della vittoria di Vucinic (93°) per una vittoria che proietta i giallorossi ai quarti di finale…oggi come ieri c’è di nuovo Luciano Spalletti per provare a ripetere quell’ottavo di finale…il Real Madrid è avvertito…
  •   
  •  
  •  
  •