Juventus Bayern, Buffon in conferenza stampa: “Giocare per vincere, anche con un pizzico di follia. Bayern? Domina quanto noi in patria”

Pubblicato il autore: Samuela Rubino Segui

allegri-buffon-champions

Juventus Bayern Monaco, domani la sfida in campo, oggi tempo di conferenze stampe pre match per le due squadre. Proprio alcuni minuti fa è terminata la conferenza stampa di Max Allegri, insieme al capitano Gigi Buffon, l’indiscusso numero 1 bianconero che si affaccia al match consapevole di giocarsi la qualificazione contro la corazzata tedesca.

“Siamo una squadra in crescita, ci siamo consolidati e rispetto a 3 anni fa siamo più consapevoli. Rispettiamo il Bayern, mi aspetto una partita equilibrata contro un team fortissimo. Negli ultimi anni ha dominato in patria come noi, ma è anche stata fra le prime in Europa. Contro di loro si scrive ottavi ma si legge semifinale per il loro valore. Giocarci la qualificazione al ritorno sarebbe un ulteriore segno della nostra crescita”.

Manuel Neuer, un altro numero uno che difende la porta dei bavaresi: “Nel corso della mia carriera ho visto tanti portieri forti e affidabili, Neuer è uno di loro. Sicuramente Neuer è una colonna portante del Bayern Monaco”.

Continua poi così Buffon: “Non aver vinto a Bologna? Ci sta. Il bello è poter subito voltare pagina e vivere un match entusiasmante come Juventus Bayern. E’ fondamentale essere competitivi su tutto. Il nostro dovere è giocare per vincere sempre. Contro il Bayern bisogna giocare con calma ma anche con la sana follia che ti permette di osare. Abbiamo una grande fase difensiva, che non è solo dovuta al portiere o alla difesa. Quando si prendono pochi gol c’è una squadra intera che lavora per neutralizzare gli attacchi avversari. In una difesa a quattro sono più coinvolto nel gioco con i piedi, a tre è più impegnato Bonucci“.

Juventus Bayern, vecchi compagni in visita allo Stadium, ma da avversari: “Domani rivedremo molto volentieri Coman e Vidal. Arturo? Sarà un piacere ritrovarlo di fronte, ci ha aiutato a scrivere pagine importanti nella storia bianconera. Anche Coman si è fatto apprezzare quando è stato qui”.

“Contro il Bayern dobbiamo essere la Juventus, proporci con spirito battagliero e trame di gioco importanti. La Juve ha energie grazie ai giovani e Mister Allegri ci ha dato le certezze di cui avevamo bisogno. Sono convinto che abbiamo le potenzialità per costruire un futuro importante”.

Una Juve battagliera ma un po diversa rispetto a quella che ha giocato la finale a Berlino: “Rispetto alla finale contro il Barcellona quanto siete cambiati sotto l’aspetto mentale? Siamo cambiati negli uomini e in esperienza, forse ne avevamo di più a giugno. Ora abbiamo più energia e freschezza e il mister ha dato sicurezze e certezze che avevamo bisogno dopo un inizio stentato. Questa squadra ha un grande potenziale per un futuro importante. Servono tutti gli elementi”.

Tocca a Mister Allegri parlare di Juventus Bayern, che viene stuzzicato come sempre sulla formazione che schiererà domani sera: “La formazione non posso dirvela, non c’è da inventare molto. Solo giocare una partita importante ed essere all’altezza dal punto di vista tecnico e tattico. Madzukic e Khedira sono in buona condizione e domani saranno della partita”.

Guardiola è un grande tecnico e ha trasmesso al Bayern gli stessi concetti che aveva dato al Barcellona. I concetti di calcio che aveva a Barcellona sono gli stessi, ma con giocatori differenti. Faremo una grande partita con una super fase difensiva e dovremo essere bravi a uscire dalla loro pressione”.

Conclude così la conferenza stampa in vista di Juventus Bayern: “Il passaggio si gioca su 2 partite, non solo su quella di domani che sarà più difficile rispetto al ritorno; difficilmente domani finirà 0-0. Credo che ci saranno molti gol. Il Bayern è una delle favorite della Champions League e per noi sarà un test importante”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Champions League, Lazio-Zenit: le formazioni ufficiali