Juventus – Bayern, l’infermeria premia i tedeschi. Recuperati due top player

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

KRM06 LONDRES (REINO UNIDO), 15/2/2011.- El entrenador del FC Barcelona, Pep Guardiola, sonríe durante una rueda de prensa en Londres, Reino Unido, hoy, martes 15 de febrero de 2011. El Barcelona se enfrentará mañana al Arsenal en un partido de octavos de final de la Liga de Campeones. EFE/Kerim Okten REINO UNIDO - FÚTBOL - LIGA DE CAMPEONES

Se Atene piange Sparta…ride. L’avvicinamento all’attesissimo match di Champions League tra Juventus e Bayern Monaco porta in dote alle due squadre stati d’animo differenti. Se la Juventus può gioire per una marcia fenomenale in campionato che ha portato la formazione bianconera a ridosso del Napoli capolista le brutte notizie per Buffon e compagni arrivano invece dall’infermeria, sempre più affollata. Dopo Caceres e Khedira a fermarsi per la Juventus è stato anche Chiellini, che difficilmente recupererà per la gara d’andata dell’ottavo di finale contro i tedeschi. Dall’altra parte, invece, la formazione di Guardiola, che fino a qualche settimana fa sembrava cadere a pezzi davanti ai vari infortuni che uno dopo l’altro avevano messo k.o. diversi giocatori bavaresi, adesso può tornare a sorridere in vista dell’ottavo di finale contro la Juventus.  L’infermeria tedesca si sta lentamente svuotando a differenza di quella juventina e per il match in programma fra due settimane Pep Guardiola potrà contare su due pezzi da novanta della rosa bavarese che sono sulla via del pieno recupero. Il francese Franck Ribery, fermo da inizio dicembre dopo un’assenza di nove mesi, è tornato ad allenarsi a pieno ritmo con la squadra e per la sfida contro la Juventus sarà a disposizione del tecnico spagnolo. Per lui possibile l’impiego part time nel match di Coppa di Germania contro il Bochum.  L’altro giocatore recuperato è il difensore Mehdi Benatia, reduce da una stagione sfortunata costellata da numerosi infortuni. L’ex Roma ha bruciato le tappe e in settimana dovrebbe tornare a disposizione di Guardiola prenotandosi anche lui per un ruolo da protagonista nella sfida contro i bianconeri.

Leggi anche:  Juventus, le parole di Pirlo sulla sfida di domani. Poi il ricordo di Maradona
  •   
  •  
  •  
  •