Champions League, Roma: senza Rudiger, quale schema contro il Real?

Pubblicato il autore: andrea celesti Segui

rudigerDopo la sconfitta all’Olimpico nella partita d’andata degli ottavi di finale, la Roma martedì cercherà l’impresa al Santiago Bernabeu. La squadra di Zidane sta attraversando un grande momento di forma(nell’ultima giornata di campionato ha sconfitto 7-1 il Celta Vigo) e non sarà facile per i giallorossi imporsi nello stadio delle “Merengues” e rimontare le due reti subite in casa. La Roma dovrà fare a meno di Rudiger, che nell’ultimo periodo sembra essere rigenerato con la cura Spalletti. Questo il bollettino medico pubblicato sul sito ufficiale della società: “Nella giornata odierna, Antonio Rudiger  è stato sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione muscolare di grado I del muscolo bicipide femorale della coscia destra. Per il difensore tedesco, protagonista finora di 21 presenze e una rete in campionato, la prognosi a oggi è di circa due settimane“. Il centrale giallorosso sarà dunque out per 15 giorni e dovrà saltare, oltre alla partita contro il Real, anche le prossime due sfide di campionato contro Udinese e Inter, mentre per Nainggolan, che ieri si è allenato a parte a causa di un risentimento muscolare all’inguine sinistro, si spera in un recupero in extremis per il match di domani contro i “Galacticos”.  Come se non bastasse, la Roma a Madrid dovrà fare a meno anche di De Rossi, fermo per un problema al polpaccio. Scelte obbligate in difesa per Spalletti, che dovrebbe schierare dal primo minuto la coppia Manolas e Zukanovic, con Florenzi e Digne sugli esterni. A centrocampo spazio a Keita, Pjanic e Vainquerer(se non dovesse farcela Nainggolan). In attacco il tecnico di Certaldo dovrebbe puntare ancora sul trio Salah, Perotti, El Shaarawy, che tanto bene ha fatto venerdì contro la Fiorentina, in panchina Totti e Dzeko pronti a subentrare a partita in corso. Ancora in fase di stallo dunque la situazione legata al capitano della Roma.
Per quanto riguarda il Real Madrid, Zidane ha tutta la rosa a disposizione, visti i recuperi di Kroos, Modric, assenti contro il Celta Vigo, Marcelo e Bale(difficile il suo utilizzo dal primo minuto considerando le sei settimane di assenza dai campi), con Benzema l’unico assente. Ci vorrà sicuramente un’impresa per i capitolini, che dovranno vincere con almeno tre reti di scarto per ribaltare il pesante 2-0 dell’andata. Servirà la “partita perfetta”, la stessa che ha permesso ai giallorossi di eliminare il Real nel 2008. Non sarà sicuramente la miglior Roma quella che domani scenderà in campo al Bernabeu; tuttavia negli ultimi tempi Spalletti è riuscito a portare la squadra in costante crescita di gioco, con ancora ulteriori margini di miglioramento e ci sarà da aspettarsi una Roma agguerrita nonostante le assenze pesanti. Una buona prestazione a Madrid darebbe sicuramente morale ai giocatori, anche per continuare la striscia vincente in campionato.
Di seguito la lista dei convocati  per il match contro il Real: Wojciech Szczesny, Morgan De Sanctis, Ionut Pop; Lucas Digne, Leandro Castan, Maicon, Vasilis Torosidis, Kostas Manolas, Ervin Zukanovic; Radja Nainggolan, Miralem Pjanic, Seydou Keita, William Vainquerer, Alessandro Florenzi, Salih Ucan; Diego Perotti, Edin Dzeko, Francesco Totti, Mohamed Salah, Stephan El Shaarawy, Iago Falque.

  •   
  •  
  •  
  •