Champions, Real Roma. La carica di Perotti: “A Madrid senza paura”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

perotti


Real Roma. Questa mattina la Roma è partita per Madrid, dove domani sera giocherà la partita degli ottavi di finale di ritorno di Champions League contro i blancos della capitale spagnola. Proprio oggi che il mister di Certaldo Luciano Spalletti compie 57 anni, compleanno si spera ricco di belle sorprese. Ma è Perotti che si prende la scena, e la sua voglia di vincere da un lato e il timore dall’altro di perdere. Uno stato d’animo spaccato in due quello di Diego Perotti, che questa mattina si è imbarcato a Fiumicino assieme al resto dei compagni di squadra per volare verso Madrid, dove domani sera la Roma giocherà la partita della stagione e cercherà l’impresa di conquistare il passaggio ai quarti di finale di Champions League.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Perotti è giovane ma è convinto dei mezzi della sua Roma e, intervistato da Goal.com, avverte: “Andiamo al Bernabeu per vincere, abbiamo molta voglia di qualificarci. Un pronostico per domani? Spero nello 0-3. Dobbiamo segnare nei primi cinque minuti”. Ovviamente, in casa Roma quando si pensa a una grande sfida europea si è ben attenti alla reazione della squadra di Zidane e alla possibilità di prendere l’ennesima barcata di gol: “Certo se dovessimo segnare un gol, potrebbero innervosirsi e il Bernabeu comincia ad indispettirsi. Però può anche capitare che diano tutto e che riescano a farci quattro o cinque gol. Perché può capitare. Un’arma a doppio taglio”. Tra la paura dell’ennesima partitaccia e la voglia di rivincita, all’interno di una competizione che negli ultimi anni ha regalato più dolori che gioie: “Non abbiamo nulla da perdere. Sappiamo che sarà una partita difficile, soprattutto per il risultato che ci portiamo dall’andata”.

La partita di domani è una di quelle gare da dentro o fuori, l’ostacolo Real Madrid è davvero difficile, complice anche il risultato dell’andata, ma non impossibile. Tra i campioni dei blancos c’è poi un certo Cristiano Ronaldo: “Il Real vince quasi sempre. Questa è la sua grande virtù, una grande squadra, e inoltre hanno un campione e un vincente come Cristiano Ronaldo. Lui è un giocatore di classe mondiale”. Insomma per l’argentino Diego Perotti la sfida è davvero sul filo del rasoio, ma la Roma se la giocherà fino alla fine.

  •   
  •  
  •  
  •