Il Bayern non vince più: la Juve ora ci crede

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

la-juve-festeggia-un-insperato-pareggio-contro-il-bayern

Juve, devi provarci. Il 2-2 dell’andata, costruito dai bianconeri in rimonta, dimostra che questo Bayern si può battere. E ancor di più lo dimostrano gli ultimi risultati in Bundesliga degli uomini di Guardiola, apparsi titubanti e timorosi anche ieri, in occasione del big match contro il Borussia Dortmund, gara terminato sullo 0-0.

Ancora polveri bagnate dunque, per l’attacco bavarese. E, aspetto ancor più inquietante, alla vigilia della sfida di Champions League contro la Juventus (16 marzo), questo Bayern non sa più vincere. Ultimo successo per il Bayern Monaco quello ottenuto tre partite fa (era il 27 febbraio) contro il Wolfsburg (0-2). Poi la clamorosa debacle contro il Mainz all’Allianz Arena (1-2) e il pari di ieri contro il Dortmund.

Insomma, non certo un momento felice per gli uomini di Guardiola, apparsi lenti e impacciati. Ieri l’allenatore spagnolo ha schierato la squadra con un 4-2-3-1 che prevedeva Neuer tra i pali, difesa con Lahm, Kimmik, Alaba e Bernat, a centrocampo davanti alla retroguardia Vidal e Xabi Alonso, con, in attacco, Lewandovski davanti al terzetto Robben, Mueller e Costa.

Leggi anche:  Dove vedere Manchester United-Psg: streaming e diretta tv Champions League

Nessun turn over insomma per il Bayern, in vista della Juve (la gara si giocherà dopotutto tra 10 giorni). D’altronde non poteva essere altrimenti, vista l’importanza della gara contro il Borussia Dortmund. I bavaresi falliscono così la fuga in Bundesliga e rimangono con soli 5 punti di vantaggio sui gialloneri. Il Bayern ha collezionato sinora 63 punti contro i 58 del Dortmund e la sfida in vetta alla Bundesliga sembra ancora molto aperta.

Non c’è dubbio che il Bayern abbia rallentato. Il suo attacco non sembra più micidiale come quello di un mese fa e la difesa commette molti errori. Un gran bel segnale per la Juventus, che a Monaco avrà la possibilità di ribaltare il risultato dell’andata, approfittando magari proprio della mini-crisi del Bayern.
L’atmosfera al Bayern non è delle migliori. Guardiola già da tempo ha annunciato il suo addio a fine stagione e la società ha confermato la notizia. Giocare una gara di Champions quando già si sa che il tuo allenatore andrà via, non deve certo essere facile, ed è anzi un gran bell’elemento di disturbo.

Leggi anche:  Champions League, Manchester United-PSG: le formazioni ufficiali

Ora tocca alla Juve. La qualificazione è ancora apertissima. Ora i bianconeri ci credono. E andranno a Monaco per giocarsela alla grande.

  •   
  •  
  •  
  •