Real Madrid Roma: Zidane recupera Bale e Marcelo

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

RealRoma

La Roma perde i pezzi e il Real Madrid li recupera. I giallorossi dovranno fare a meno di Rudiger, ormai diventato colonna portante del centro della difesa romanista, e in più è in dubbio la presenza di Radja Nainggolan, sofferente di  un risentimento muscolare all’inguine sinistro. Il Real Madrid, al contrario della Roma, può sorridere, avendo recuperato giocatori fondamentali come Marcelo e Bale, i quali sono rientrati nella larga vittoria casalinga contro il Celta Vigo (7-1), nella quale Bale ha subito timbrato il cartellino con una rete. Zidane può contare anche sul ritorno in gruppo di Toni Kroos e Luka Modric, avendo veramente l’imbarazzo della scelta su chi mettere in campo martedì; l’unico out della formazione spagnola è Karim Benzema. Il pericolo maggiore per la Roma è ovviamente Cristiano Ronaldo, autore di una quaterna contro il Celta Vigo, e avrà bisogno di una stretta marcatura da parte di Florenzi, che nella partita di andata non se l’era cavata neanche troppo male (sfortunata la deviazione che permise il gol del portoghese). Per sopperire alla mancanza di Rudiger, Spalletti potrebbe formare la coppia Zukanovic – Manolas al centro e mettere Digne e Florenzi sulle fasce. Vainqueur è pronto a rimpiazzare Nainggollan per dare una mano al centrocampo e contrastare lo tsunami Real Madrid, ma ben conosciamo la grinta e la resistenza del “Ninja” e perciò la sua presenza in campo è quasi certa, anche se magari non sarà al massimo della condizione. C’è preoccupazione in casa Roma per tali mancanze, ma Spalletti può fare affidamento al suo super trio d’attacco formato da Perotti, El Shaarawy e Salah, il quale ha firmato ben tredici reti nelle ultime sette partite; la difesa del Real è avvertita.  La Roma, anche se rattoppata, ha i mezzi e motivazioni per mettere in difficoltà il club spagnolo, ma si dovrà aspettare un Real Madrid risoluto, concentrato e con in mente solo la Champions, visto che la Liga ormai sembra un obbiettivo accantonato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Champions League, primo arbitro donna: dirigerà la Juventus