Tifosi del Chelsea arrabbiati con Hazard, ecco perchè

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

hazardNon è bastata la cocente sconfitta contro il PSG e l’uscita dalla Champions, a rattristare i supporters del Chelsea ci ha pensato anche il belga Hazard, che in maniera del tutto inopportuna ha scambiato la maglia alla fine del primo tempo con Di Maria.
I tifosi londinesi hanno infatti considerato il gesto di Hazard un gesto di resa nonostante la partita non era ancora finita, e questo ha fatto andare su tutte le furie non solo i tifosi del Chelsea ma anche la stampa britannica. Quello che infatti poteva sembrare un normale gesto di fair play alla fine dell’incontro, magari riconoscendo i meriti dell’avversario, non può essere fatto durante la partita, dove tutto era ancora in gioco e dove non si possono rendere gli onori prima del risultato.
Come se ciò non bastasse va anche annoverato che Hazard non ha fatto un ottima stagione con i blues quest’anno, e il suo gettare la spugna alla fine della prima frazione di gioco non ha fatto che alimentare in maniera esponenziale il rancore dei tifosi nei suoi confronti, quegli stessi tifosi abituati alle stelle e che ora, in questa maledetta stagione non riescono proprio a trovare neanche un momento di gioia.
Anche il coach Hiddink alla fine della partita ha manifestato il suo rammarico per lo scellerato gesto che non ha gradito neanche lui:

Leggi anche:  Probabili formazioni Juventus Ferencvaros, tegola Demiral per Pirlo: gioca Alex Sandro?

“In quella situazione sarebbe stato meglio evitarlo”. (Parole riportate dal sito www.calcio.fanpage.it)

Purtroppo questo episodio non è stato l’unico nel calcio di Sua Maestà, in quanto già Balotelli, nel match di Champions League 2014 Liverpool Real Madrid, incontro terminato con la vittoria degli spagnoli che passarono il turno, scambiò la maglia con Pepe alla fine del primo tempo, mandando su tutte le furie il suo attuale tecnico Brendan Rodgers, coach che solitamente difende a spada tratta, come l’olandese Hiddink, i propri giocatori, ma che davanti una simile mancanza di rispetto per i compagni e i tifosi non ha potuto fare altro che scaricare il giocatore.
Non sono mancate critiche neanche da illustri esponenti del calcio inglese, come Roy Keane, l’ex capitano del Manchester United che si è espresso ancora più duramente dell’allenatore del Chelsea:

“Sinceramente non capisco cosa passi per la testa dei calciatori in quei momenti. Non è possibile che in una partita così importante pensino a scambiarsi le magliette alla fine del primo tempo, quando i giochi ancora non sono fatti. E’ una situazione scioccante”. (Parole riportate dal sito www.calcio.fanpage.it).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: