Champions League: le situazioni dei diversi campionati

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

Champions-league (1)

Che l’Inter non avesse più la possibilità di sperare di raggiungere la Roma al terzo posto era un dato più che scontato, ma con la batosta rimediata ieri contro la Lazio, è matematicamente fuori dalla lotta per la Champions League. Quindi in Italia sono rimaste solo Napoli e Roma a dover finire di definire la terna di squadre che dovranno affrontare la prossima Champions League. Il Napoli si trova nella privilegiata posizione di poter accedere direttamente alla fase a gironi, e la Roma, al momento, ha ancora sul groppone il pensiero di dover assolvere il fastidioso impegno dei preliminari di agosto, che nei due anni precedenti ha costretto a relegare nella meno importante Europa League squadre come Napoli e Lazio, che, per “casualità”, hanno poi condotto stagioni anonime.

Situazione Accesso Champions League degli altri campionati

A questo punto dell’anno, di solito, la lotta per l’accesso diretto nella europa che conta è l’unica attrazione che vale la pena di essere seguita, con i campionati già decisi. Diversa questione nella Liga, dove già si sa chi è già nei gruppi e chi dovrà svolgere la pratica dei preliminari, ma non si saprà fino all’ultimo chi vincerà il campionato, con ben tre squadre a giocarselo (Barcellona, Atletico Madrid e Real Madrid) e che sono gli stessi club già designati per le fasi a gironi, mentre la quarta che dovrà guadagnarsi l’entrata per esse è il Villareal, in lizza per la vittoria dell’Europa League di quest’anno.
In Premier League è ancora quasi tutto da decidere. Il Leicester, quasi campione, è già la matricola che solleverà più curiosità e simpatia, mentre a lottare per un posto in prima fila ci sono Arsenal e Manchester City, con i Gunners in vantaggio di tre punti sui Citizens; anche se non matematica, è quasi al sicura l’entrata dalla porta principale per il Tottenham. Il Manchester United pare che dovrà accontentarsi dell’Europa League anche l’anno prossimo, stando a ben quattro punti dai rivali cittadini e con la gravosa costrizione di dover tifare proprio l’odiato City, che vincendo la Champions e rimanendo quarto, sgancerebbe un posto ai preliminari ai Red Devils, che però deve stare attento al West Ham, che sta ad un punto.
Già decisi i posti riservati della Germania, che ci andrà con Bayern Monaco, Borussia Dortmund (che ritorna dopo un anno di assenza) e Bayern Leverkusen. Per quanto riguarda i preliminari, nella Budensliga è bagarre: con il Borussia Monchenglandbach che deve difendersi dall’assalto di Hertha Berlino, Shalke 04 e il Magonza. In Francia, con il campionato chiuso in netto anticipo a causa dello strapotere Paris St. Germain, c’è una lotta serrata tra Lione e Monaco, entrambe a pari punti, e un filo di speranza per il St.Etienne e il Nizza, che però si andranno a scontrare nella prossima di Ligue1. Il Portogallo porterà le solite tre: Benfica, Sporting Lisbona e Porto (che sarà impegnato nei preliminari). Il Paese nel quale si dovranno attendere più risposte è la Russia, con ben quattro squadre a giocarsi lo scudetto e con ancora quattro giornate mancanti alla fine del campionato: il Cska Mosca è primo a due punti dal sorprendente Rostov e a quattro dallo Zenith e l’altra sorpresa Krasnodar; un campionato che potrebbe promettere l’ ingresso di una squadra inedita nella Champions League dell’anno prossimo. Si conclude con l’altra avvincente battaglia, che si svolge nel campionato belga, tra Bruges e Anderlecht e l’emozionante testa a testa di Ajax e Psv, in cima a pari punti; Dinamo Kiev e Basilea anche sono tra quelle che hanno già preso il biglietto per il treno Champions dell’anno prossimo.

Le squadre già qualificate alla fase a gironi della Champions League 2016/2017:
Juventus, Barcellona, Atletico Madrid, Real Madrid, Leicester, Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Bayer Leverkusen, Paris St. Germain, Benfica, Sporting Lisbona, Dinamo Kiev, Basilea

  •   
  •  
  •  
  •