Finale di Champions: vuoi venire a Milano? Servono mille euro!

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

champions league
La finale di Champions è ormai a un passo, mancano solo tre settimane al derby tutto spagnolo, al derby tutto madrileno. Atletico contro Real, ovvero la stessa sfida del 2014: la possibile rivincita del Cholo Simeone contro la Madrid dei ricchi e degli acquisti folli. Torres contro Ronaldo: una sfida altrettanto folle, impari, inesistente, eppure la magia del collettivo dei biancorossi è riuscito nel miracolo. Ha fatto resuscitare uno scarto del peggior Milan degli ultimi trent’anni, che magie che fa questo Simeone.
Il tecnico colchoneros si presenterà a San Siro, nel suo Meazza, con una squadra qualitativamente rivedibile ma spinta da una carica agonistica impressionante, allenata e pronta ad affrontare il Galattico, quest’anno mica tanto, Real di Zizou. I ragazzi del Cholo arrivano alla finale di Champions con la consapevolezza di potercela fare, non sono più una meteora del calcio, una casualità, uno stupido colpo di fortuna.
Se in due anni riesci a giocartela contro le due grandi di Spagna, se raggiungi la seconda finale di Champions in tre anni, se sbatti fuori prima il Barca e poi il Bayern Monaco, allora vuol dire che meriti di essere lì a giocarti la coppa più bella, quella che tutti sognano, quella dalle grandi orecchie.
L’ansia per la finale di Champions impazza, ma impazzano anche le critiche all’insensato rincaro dei prezzi che si sta verificando a Milano. Voli e biglietti sfiorano cifre astronomiche e da As scatta la denuncia, tutta la Spagna ne sta parlando.
Il quotidiano di Madrid fa i conti in tasca ai tifosi spagnoli desiderosi di invadere il capoluogo milanese. Il prezzo degli aerei in partenza dalla capitale spagnola verso Milano fa registrare in media un incremento del 17%, mentre quello degli hotel supera addirittura il 1000%. Prenotare questa mattina un volo e due notti (27 e 28 maggio) per Milano arriva a costare come minimo 944 euro, a cui va aggiunto l’esborso per il biglietto d’ingresso allo stadio, compreso tra i 70 e i 440 euro.
Cifre paradossali se si pensa che lo stesso viaggio, nelle stesse modalità, soltanto una settimana più tardi costerebbe invece attorno ai 115 euro, quasi l’87% in meno.
Prezzi alle stelle ma le richieste si sprecano per questa finale di Champions. Per questo sarà difficilissimo, se non impossibile, soddisfare gli oltre 40 mila tifosi madrileni – la Uefa ha riservato 21 mila biglietti al Real e 21 mila all’Atletico – previsti al Meazza fra tre settimane.
La difficoltà stimola l’ingegno, per cui tra Airbnb,  tra odissee infinite lunghe 1600 chilometri in auto e tra audaci combinazioni di treni e mezzi a noleggio, tifosi e appassionati già studiano tutte le alternative low-cost dell’ultimo minuto, per non mancare all’appuntamento più bello della stagione sportiva europea.
Comunque vada ci sarà da mettere pesantemente mano al portafoglio anche se, si sa, una finale di Champions in fondo non ha prezzo, soprattutto se sei tifoso, soprattutto se si tratta di un derby. L’idea di alzare quella coppa urlando in faccia ai cugini tutta la propria gioia, probabilmente mette in secondo piano ogni tipo di sforzo. Prepariamoci all’invasione spagnola: i quarantamila stanno arrivando, la finale di Champions sta arrivando. Sale altissima la febbre.

Leggi anche:  Inter: è tutto fatto per il campione argentino
  •   
  •  
  •  
  •