Simeone: “Devo andare a casa per guarire le mie ferite”

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

Diego Simeone esprime tutta la sua amarezza dopo la seconda finale persa in tre anni.

Diego Simeone
Non basta un ottimo secondo tempo all’Atletico Madrid per cambiare il destino di una gara che alla fine ha visto trionfare ancora una volta il Real. Zidane torna a casa con la sua prima Champions League da allenatore, diventando il settimo ad aver vinto la massima competizione europea sia da allenatore che da giocatore. Simeone, invece, torna a casa con un pugno di mosche, ancora una volta. Dopo aver fatto tutto il lavoro sporco eliminando clamorosamente le squadre favorite, Barcellona e Bayern Monaco, il Cholo e i suoi si arrendono ad un Real non bellissimo ma efficace. L’Atletico Madrid paga a caro prezzo gli errori individuali, vedi il rigore di Griezmann, e quelli della terna arbitrale, vedi il gol in fuorigioco di Sergio Ramos. Tutto rimandato per i colchoneros che per la terza volta nella loro storia perdono la terza finale di Champions League disputata.

La delusione di Simeone

L’amarezza dei biancorossi passa tutta per le parole del proprio tecnico, Diego Simeone, che nel post partita spiega cosa ha detto alla squadra a fine gara: “Sono orgoglioso dei miei calciatori, hanno fatto uno sforzo straordinario, abbiamo disputato una grande Champions League. Abbiamo avuto l’opportunità di pareggiare per stare di più in partita. I ragazzi hanno dato il massimo, è stato uno sforzo tremendo. Ho detto ai miei giocatori di non piangere, perchè questo è il destino e il destino non era dalla nostra parte“.

Simeone sul suo futuro

Il Cholo sottolinea come, dopo le due finali perse in soli tre anni, sia arrivato il tempo di riflettere sul futuro che potrebbe vederlo anche lontano da Madrid: “Dopo due finali pareggiate entrambe nei tempi regolamentari e poi perse in tal modo, è necessario fare un bilancio. Devo andare a casa per guarire le mie ferite. Ma sono comunque fiero di tutto quello che abbiamo fatto“. Perole che non sanno ancora di addio ma che lasciano tanti spunti. Il futuro di Simeone potrebbe cambiare clamorosamente. Con l’Atletico sembra essersi chiuso un ciclo, un grandioso ciclo, per altro. Ora il Cholo è in cerca di nuovi stimoli. E se ripartisse proprio da San Siro?

  •   
  •  
  •  
  •