Partito il terzo turno preliminare di Champions: vince lo Shaktar, pari Ajax

Pubblicato il autore: Michele D. Segui

champions-league
Due giorni di Champions league nei campi di mezza europa, dove sta andando in scena l’andata del terzo turno preliminare.
Il turno è importante sopratutto per capire quale potrà essere la posizione e gli avversari della Roma, l’italiana presente nel percorso delle piazzate, grazie al terzo posto nello scorso campionato di serie A.
I Giallorossi hanno un coefficiente Uefa di 41.587, il più basso delle squadre già ammesse all’ultimo turno preliminare, ossia Manchester City, Borussia Monchengladbach,Villareal e Porto. Inoltre, la squadra di Spalletti ha coefficiente più basso di altre tre squadre presenti nel turno che è sceso in campo, ossia lo SHaktar Donetsk, l’Ajax e Anderlecht. Difficile quindi che i romani possano rimanere testa di serie,dato che ci vorrebbero tre sconfitte delle squadre appena nominate: anche solo una vittoria basterebbe a mandare i giallorossi fuori dalle teste di serie.

Queste i risultati delle gare d’andata di Matedi 26 Luglio, partendo dal percorso delle “piazzate”
Rostov-Anderlecht  2-2
Shakhtar Donetsk-Young Boys  2-0
Ajax-Paok Salonicco   1-1
Sparta Praga-Steaua Bucarest    1-1

Per quanto riguarda il percorso “campioni”
Partizan Belgrado-Salisburgo    0-1
Ludogorets-Stella Rossa  2-2
Bate Borisov-Dundalk    1-0
Viktoria Plzen-Qarabag   0-0
Dinamo Zagabria-Dinamo Tbilisi  2-0

Leggi anche:  Dove vedere Atletico Madrid-Bayern Monaco: streaming e diretta tv Champions League

Discorso quindi già a buon punto per lo Shaktar, che come previsto si sbarazza degli svizzeri dello Young Boys, con il risultato finale di 2-0, con le reti di Bernard e Seleznyov. Gli ucraini di Paulo Fonseca fanno la partita, anche se sono gli svizzeri a rendersi pericolosi in un paio di occasioni in avvio, una abbastanza clamorosa con Pyatov che chiude lo specchio a Gerndt solo davanti a lui. Al 17′ Taison libera Eduardo, ma il gol è annullato per fuorigioco. Il gol è questione di minuti e arriva al 27′ con Bernard che imbeccato sul filo del fuoriogioco da Fred salta il portiere e insacca. Al 55′ gli svizzeri rimangono in dieci (espulso Vilotic), e al 68′ rischiano di capitolare con Marlos che colpisce il palo. Il raddoppio arriva in contropiede con Seleznyov al 74′ e chiude la partita.

Finisce invece 2-2 tra Anderlecht e Rostov, in una sfida giocata a viso aperto da entrambe le squadre, che mette però i belgi in posizione di vantaggio per la gara di ritorno. Sono i belgi infatti a passare subito con Hanni, dopo uno schema su calcio d’angolo. Il pareggio dei Russi è però immediato: Noboa su punizione impegna Roef, sulla ribattuta il più lesto è Ezatolahi. Al 17′ Bastos è pericoloso su calcio d’angolo, e 10 minuti dopo salva miracolosamente su Hanni respingendone il tap-in. Al 27′ Cesar Navas impegna di testa Roef, stavolta attento. Nella ripresa pericoloso al 47′ Tielemans da fuori, poco prima del gol dello stesso centrocampista con un bel tiro da fuori. Al 55′ un erroraccio di Noboa non è concretizzato da Sylla, e tre minuti dopo Defour entra scomposto su Gatcan che cerca il contatto: rigore trasformato da Poloz. I belgi reagiscono con un colpo di testa di Acheampong, ma rischiano di capitolare nel finale con una clamorosa traversa colpita con una bella azione personale ancora da Ezatolahi.

Leggi anche:  Conferenza stampa Borussia Mönchengladbach Inter: le parole di Conte e Ranocchia

Non va oltre il pareggio casalinho invece l’Ajax, che impatta 1-1 contro il Paok ad Amstedam: i greci passano in vantaggio al 26′ con una magia di Djalma, che salta il portiere dei lancieri fuori area e da posizione defilata con l’esterno insacca. Succede poco o nulla fino al 56′, quando il centrocampista degli olandesi Dolberg scocca un preciso tiro da fuori area che sorprende Glykos.

Pareggio 1-1 tra Sparta e Steaua, con i cechi che dominano il primo tempo con almeno due miracoli di Nita prima del gol sugli sviluppi di calcio d’angolo di Sural. Nella ripresa si svegliano i rumeni, che trovano il pareggio con una punizione di Stanciu al 75′.
Finisce 2-2 tra Ludogorets e Stella rossa, con i bulgari che passano in vantaggio con Cafu, si fanno rimontare e superare, ma giungono al pareggio con Keseru con una punizione a sorpresa.
Vincono i casa Dinamo Zagabria e Bate, mentre finisce a reti bianche tra Plzen e Qarabag.

Questa sera le altre partite:
Astana-Celtic
Rosenborg-Apoel
Astra Giurgiu-Copenaghen
Trencin-Legia Varsavia
Olympiacos-Apoel Beer-Sheva
Fenerbahce-Monaco

  •   
  •  
  •  
  •