Il preliminare di Champions che non ti aspetti

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

maxw-654Il 2 e 3 agosto si sono giocate le gare di ritorno del terzo turno preliminare di Champions. Nella giornata di martedì la sorpresa più grande è stata la vittoria del Dundalk. La squadra irlandese con un netto 3 a 0 ha battuto i bielorussi del Bate Borisov vittoriosi all’andata per 1 a 0.  Riusciranno a raggiungere anche la fase a gironi? Se dovessero compiere questa impresa entrerebbero di diritto nella storia del calcio irlandese.  Le altre qualificate ai playoff sono la Dinamo Zagabria che con un 5 a 0 complessivo eliminano i georgiani della Dinamo Tbilisi, l’Hapoel Tel-Haviv che con un 4 a 2 totale estromettono i norvegesi del Rosenborg e i cechi del Viktoria Plzen che con un doppio pareggio battono gli azeri del Quarabag. Nella giornata di ieri invece, c’è stata più di una sorpresa. A passare il turno sono state: il Cophenhagen che ha eliminato i rumeni dell’Astra Giurgiu,  la Steaua Bucarest che ha fatto fuori i cechi dello Sparta Praga, l’Ajax che ha avuto ragione dei greci del Paok Salonicco, il Celtic che, seppur a fatica, ha estromesso dalla competizione i kazaki dell’FC Astana, il Legia Varsavia che passa il turno grazie all’ 1 a 0 dell’andata sugli slovacchi del Trencin, gli austriaci del Salisburgo che con un netto 3 a 0 complessivo battono gli albanesi del Partizani Tirana e dei francesi del Monaco che hanno sconfitto con un 4 a 3 complessivo i turchi del Fenerbahce.   Le sorprese invece, sono state: gli israeliani dell’ Hapoel Beer-Sheva che hanno estromesso i greci dell’Olympiakos, i russi del Rostov che hanno eliminato i belgi dell’Anderlecht e gli svizzeri dello Young Boys che ai calci di rigore hanno avuto ragione degli ucraini dello Shaktar Donetsk. Questa due giorni di partite ci ha fatto capire che non conta il blasone o la storia di una squadra. Shaktar, Anderlecht e Olympiakos sono squadre che sono sempre arrivate alla fase a gironi. Gli ucraini in campo internazionale vantano una Coppa Uefa vinta nella stagione 2008/2009 e un ottavo di finale in Champions League nella stagione 2012/2013. I greci nella massima competizione europea vantano un quarto di finale raggiunto nella stagione 1998/1999. I belgi hanno messo in bacheca anche un trofeo internazionale come la Coppa Uefa vinta nella stagione 1982/1983. In Champions League hanno raggiunto soltanto una volta la seconda fase a gironi, nella stagione 2000/2001. Gli ottavi di finale vengono introdotti soltanto nell’edizione 2003/2004 vinta dal Porto di Jose Mourinho che in finale ha affrontato i francesi del Monaco allenati da Didier Deschamps. Venerdì sono in programma i sorteggi dei preliminari di champions e il rischio che qualche squadra meno blasonata possa essere eliminata prima della fase a gironi è alto.  Quest’ultima fase preliminare regala sempre partite spettacolari e dall’esito incerto.  Comunque le sorprese sono sempre dietro l’angolo e quindi nessuna squadra può essere sottovalutata. Tra le squadre che si giocano l’accesso alla fase a gironi, c’è anche la Roma di Luciano Spalletti che non è testa di serie e quindi rischia l’eliminazione.  Sempre nella giornata di venerdì ci sono anche i sorteggi degli spareggi di Europa League, ai quali vuole arrivare anche il Sassuolo che stasera sfida il Lucerna nel ritorno del terzo turno preliminare di Europa League. Gli amanti del calcio non vedono l’ora che le competizioni europee entrino nel vivo.  I tifosi italiani invece, vogliono tornare ad avere 3 squadre alla fase a gironi della Champions League. L’obiettivo è scavalcare l’Inghilterra e riprendersi il terzo posto nel ranking UEFA in modo da poter tornare ad avere 4 squadre in Champions League, due direttamente ai gironi e due ai preliminari.

  •   
  •  
  •  
  •